E-Cat: Rossi pensa alla vendita di energia elettrica

E-Cat: Rossi pensa alla vendita di energia elettrica

Andrea Rossi starebbe valutando l'idea di vendere l'energia elettrica generata dagli E-Cat, un'ipotesi ancora remota ma non esclusa.

L’attenzione attorno all’E-Cat e alle sue possibili applicazioni non sembra scemare. In questi giorni uno dei tanti lettori del blog di Andrea Rossi ha suggerito all’ingegnere italiano una possibile nuova applicazione per la sua invenzione.

Si sa come dovrebbe essere presto possibile la produzione di energia elettrica grazie al reattore a fusione fredda di casa Leonardo Corporation. Una possibilità del genere potrebbe essere una manna per i piccoli centri urbani, soprattutto quelli di montagna, difficili da raggiungere dalla rete normale. Il lettore suggeriva la possibilità che grazie all’E-Cat si raggiungesse presto la possibilità di rendere autonomi elettricamente questi centri, senza ricorrere ai classici gruppi elettrogeni a gasolio, cari e inquinanti.

Secondo l’ipotesi del lettore, l’azienda di Rossi potrebbe potenzialmente già cominciare a costruire reattori in proprio vendendo energia elettrica in situazioni urbane così particolari. Questo dimostrerebbe da una lato il vero funzionamento del reattore, ma soprattutto garantirebbe un’entrata economica non indifferente alla Leonardo Corporation, permettendo di muoversi anche prima dell’approvazione di tutti i brevetti.

Rossi per il momento non ha accettato l’invito, ribadendo che la loro strategia verte sulla vendita dei reattori e non su quella energetica. Non ha escluso, però che le cose possano cambiare in futuro.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

MCE 2018: intervista a Gabriele Pianigiani – Midea