E-Cat: risultati dei test indipendenti pubblicati a ottobre

E-Cat: risultati dei test indipendenti pubblicati a ottobre

Fonte immagine: assente

Andrea Rossi spiega come la pubblicazione dei test indipendenti sai attesa per il mese prossimo, anche se non c'è sicurezza che tale fata venga rispettata

Un adagio diceva “niente nuove, buone nuove”, ma quando una notizia è attesa da mesi, non avere novità è di per sé un fatto abbastanza sconfortante. Che fine hanno fatto i risultati dei test indipendenti sull’E-Cat di Andrea Rossi? Già, proprio quei test che dovevano in qualche modo are credibilità al lavoro, non solo dell’ingegnere-filosofo italiano, ma di tutti i ricercatori impegnati sulla fusione fredda o per meglio dire LENR.

Attesi per tutta l’estate, dovrebbero, a leggere gli ultimi aggiornamenti di Rossi, essere pubblicati ad ottobre. Ma è lo stesso inventore a restare legato ai verbi al condizionale. Non che sia per forza colpa sua. I tempi per una pubblicazione accademica sono sempre lunghi e chi scrive ne sa qualcosa. Però, dopo tanti annunci, resta l’amaro in bocca.

Rossi precisa come si continui a lavorare su questi risultati. Pare che un professore abbia chiesto una mano ad un’importante istituto finora esterno alla vicenda. Rossi non chiarisce però né il nome di questo istituto, né la sua natura, e precisa di non conoscere proprio che tipo d’aiuto sia stato richiesto.

La rivoluzione della fusione fredda pretende, allora, ancora pazienza da noi. Sempre, e va precisato ancora una volta, che vi sia davvero qualcosa di reale sotto il polverone alzatosi ormai da tempo.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Bollino etico, la prima passata di pomodoro certificata No Cap