E-Cat domestico: al via le certificazioni di sicurezza

E-Cat domestico: al via le certificazioni di sicurezza

Rossi annuncia che le certificazioni per l'E-Cat domestico sono in corso, tra 16 mesi la fabbrica sarà pronta a sfornare i primi esemplari di fusione fredda domestica.

L’E-Cat domestico è pronto a invadere il mercato? Non senza le necessarie certificazioni che accertino la sicurezza del prodotto di Andrea Rossi. È lo stesso ingegnere, che da sempre indica il processo di certificazione come basilare per consentirne la commercializzazione, a offrire novità sull’iter in corso:

Siamo sotto esame da parte delle autorità preposte per una certificazione: sono sicuro che stiano facendo la certificazione rispettando tutte le leggi in materia.

Abbiamo già ottenuto “luce verde” da tutte le autorità competenti, al momento le certificazioni sono in corso.

In base alle indicazioni avute verranno anche modificate le linee robotizzate della fabbrica (ammesso che esista davvero) dove saranno assemblati gli E-Cat domestici, sempre Rossi dice:

i programmi dei robot verranno modificati non appena avremo i requisiti dai certificatori.

L’ingegnere è fiducioso che tutto vada per il verso giusto e afferma che entro 16 mesi le fabbriche saranno pronte a sfornare E-Cat domestici su larga scala, rispondendo a un commentatore sul suo blog Rossi ha affermato:

Conserva questo mio commento: se tra 16 mesi non avremo attivato la nostra fabbrica di E-Cat, ti pagherò una pizza e una birra.

A luglio 2013 tutti gli interessati potranno finalmente acquistare un E-Cat domestico o Rossi dovrà pagare una cena agli scettici?

Seguici anche sui canali social