E-Cat da 1 MW vicino all’industrializzazione secondo Rossi

E-Cat da 1 MW vicino all’industrializzazione secondo Rossi

L'industrializzazione dell'E-Cat da 1 MW è vicina e Rossi torna a parlare anche dell'E-cat domestico.

Andrea Rossi torna a parlare dell’E-Cat, il reattore LENR più famoso e discusso al mondo. Rispondendo ad alcuni commenti sul suo blog, il Journal of Nuclear Physics, ha rivelato alcune informazioni interessanti sulla versione da 1MW del reattore che verrà messa in funzione entro il 2014. Secondo Rossi:

L’impianto deve funzionare 24 ore al giorno per 350 giorni all’anno, producendo 1 MWh/h di calore sotto forma di vapore.

Inoltre, sempre stando alle parole dell’ingegnere, il prossimo impianto da 1 MW segnerà la fine della fase sperimentale e l’inizio dell’industrializzazione, fase in cui tutti potranno toccare con mano quello che Rossi definisce il “Rossi effect”:

È estremamente importante che l’impianto da 1 MW funzioni in modo affidabile per almeno un anno senza grossi problemi, poiché stiamo mirando alla reale applicazione industriale dell’effetto Rossi, non ad un altro test. Il prossimo impianto da 1 MW ha il compito di aprire l’era dell’utilizzo industriale di quello che chiamiamo “effetto Rossi”, con giudizi forniti non da sperimentatori, ma da Clienti soddisfatti che fanno soldi con i nostri impianti. Ovviamente Ricerca e Sviluppo (R&D) continueranno per sempre, ma il prossimo impianto da 1MW chiuderà l’era della sperimentazione e aprirà quella della commercializzazione, nella quale non discuteremo più se l’effetto Rossi funziona o no, ma la discussione sarà sulla sua evoluzione industriale e, infine, la sua applicazione domestica: purché i risultati della TPR2 (ndr. i risultati dei test) e dell’impianto siano positivi e non negativi, perché i risultati potrebbero essere positivi, ma anche negativi da quel che sappiano finora.

Da quel che dice Rossi, insomma, le prospettive sono buone, ma vi è ancora incertezza, molta incertezza sia sui test che si stanno svolgendo, e che, stando ad alcuni rumor, dovrebbero essere pubblicati a fine settembre, sia sul funzionamento affidabile dell’impianto da 1 MW. Inoltre, sembrano aprirsi nuovi spiragli per l’E-Cat domestico, da tempo passato in secondo piano a favore della versione industriale da 1 MW, che potrebbe ricevere ancora “attenzioni” da parte di Andrea Rossi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Bollino etico, la prima passata di pomodoro certificata No Cap