• GreenStyle
  • Energia
  • E-Cat: arriva la conferma ufficiale sui partner USA di Andrea Rossi

E-Cat: arriva la conferma ufficiale sui partner USA di Andrea Rossi

E-Cat: arriva la conferma ufficiale sui partner USA di Andrea Rossi

Fonte immagine: assente

La Cherokee (e la sua controllata, la IH) hanno confermato di aver rilevato la proprietà intellettuale e i diritti di produzione dell'E-Cat.

È di qualche giorno fa la notizia che molti aspettavano. Vi avevamo già rivelato come i partner statunitensi di Andrea Rossi altri non fossero che la Cherokee. L’azienda statunitense, come già rivelato, avrebbe creato una nuova azienda controllata, la Industrial Heat, che sarebbe attualmente la titolare dei diritti sull’E-Cat, nonché la struttura per cui Rossi ormai lavora.

Finalmente sono arrivate le conferme ufficiali a queste voci, per bocca del capo della IH, JT Vaughn. Ogni evidenza empirica, a suo dire, segnalerebbe una produzione energetica superiore a qualsiasi tecnologia (di questa scala) disponibile in questo momento:

Il mondo ha bisogno di una nuova fonte di energia, pulita ed efficiente. Tale tecnologia migliorerà gli standard di vita nei paese in via di sviluppo e ridurrà l’impatto ambientale della produzione energetica.

Per questo motivo, la IH ha acquisito i diritti intellettuali e quelli di produzione del reattore a fusione fredda inventato dall’ingegnere/filosofo italiano.

Per molti questa notizia suonerà come una conferma definitiva della “consistenza” dell’invenzione di Rossi, fugando ogni dubbio di bufala. Molti altri, però, ed è una posizione altrettanto ragionevole, punteranno il dito contro la perpetua mancanza di trasparenza nei test. Mancanza di trasparenza giudicata spesso come sospetta.

Ad ogni modo, le dimensioni della Cherokee rassicurano sul fatto che l’E-Cat sia in mano ad un’azienda economicamente stabile ed abbastanza dotata di capitale; ma viene anche da pensare al perché un “affare così ghiotto” sia stato accaparrato da una medio-piccola e non da un colosso dell’energia. Speriamo che il tempo chiarisca anche queste perpelssità.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

MCE 2018: intervista a Gabriele Pianigiani – Midea