Dormire con gli animali domestici, i rischi per la salute

Dormire con gli animali domestici, i rischi per la salute

Recenti studi mettono in guardia sui possibili rischi di contrarre infezioni dormendo con i propri animali domestici

Cosa c’è di più bello, per chi ama gli animali, di dormire con il proprio cane o con il proprio gatto? Una pratica molto diffusa (56% tra i proprietari americani di cani), ma che nasconde dei rischi per la salute anche gravi (stafilococchi, rabbia, malattia di Chagas, etc.), oltre a creare possibili disturbi del sonno.

Il pericolo di contrarre malattie altamente nocive è molto concreto, almeno stando agli ultimi studi scientifici ed è naturalmente ancora più alto per coloro che hanno il sistema immunitario più debole come gli anziani, i bambini o chi soffre di malattie croniche.

Dopo un lungo periodo di studi approfonditi sul rapporto tra animali domestici e malattie, il Center for Disease Control (CDC) è giunto alla conclusione che entrare in contatto con gli animali domestici in alcuni momenti di particolare vulnerabilità, come le ore del sonno, mettano seriamente a rischio la salute dell’uomo.

In particolare sarebbe molto alta la probabilità di contrarre malattie trasmesse dagli animali, o meglio dette zoonosi. Negli ultimi tempi sono stati rilevati molteplici casi di meningite, un’infezione importante delle membrane cerebrali che può portare con il 50% di probabilità alla morte.

Per ovviare a tutto ciò e dormire sonni tranquilli sono sufficienti alcuni piccoli, e quasi ovvi, accorgimenti come non baciare cani e gatti, o qualsiasi altro animale si possegga, sulla bocca o non dormirci insieme. Dunque nessun contatto diretto con le zone particolarmente vulnerabili del nostro corpo.

Per il resto gli studi non solo danno il via libera ai padroni a interagire tutti con il proprio “amato”, ma incoraggiano gli approcci relazionali con gli animali ricordando i benefici a livello psicologico che questi comportano, soprattutto per i bambini.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

4women4earth: intervista a Max Paiella