Donazioni Foresta Amazzonica: enti e come fare

Donazioni Foresta Amazzonica: enti e come fare

Fonte immagine: Pixabay

Gli incendi nella Foresta Amazzonica sono un’emergenza internazionale: ecco come donare e partecipare alle campagne di sensibilizzazione e raccolta fondi.

Gli incendi che stanno coinvolgendo la Foresta Amazzonica rappresentano una vera emergenza internazionale, mettendo a rischio quello che viene unanimemente considerato il “polmone del mondo”. La foresta pluviale più grande del Pianeta continua infatti a bruciare, generando perdite inestimabili sia per quanto riguarda la fauna locale sia per la deforestazione, che sul territorio aveva già raggiunto livelli allarmanti.

Patrimonio ambientale fondamentale, la Foresta Amazzonica svolge un ruolo fondamentale per la salvaguardia della biodiversità e per contrastare il riscaldamento globale. I recenti incendi hanno immediatamente richiamato l’attenzione di molte organizzazioni attive a livello locale e internazionale, impegnate a sensibilizzare sull’importanza di salvaguardare questo territorio per la stabilità del clima globale. Molti di questi stessi enti, inoltre, hanno attivato prontamente raccolte di fondi per contribuire a mettere in sicurezza la zona ed evitare conseguenze ancora più disastrose.

Raccolta fondi WWF

Amazzonia

Il WWF (World Wildlife Fund), la più grande organizzazione globale dedicata alla conservazione della natura, è sempre in prima linea per promuovere la conservazione di habitat e specie in pericolo: è attualmente attiva una raccolta di donazioni attraverso il portale web ufficiale dell’ente, che ricorda come dall’inizio dell’anno in corso gli incendi in Brasile siano aumentati dell’83% rispetto allo stesso periodo del 2018. Il WWF permette di donare liberamente un importo a propria discrezione oppure scegliendo tra vari importi stabiliti a seconda della destinazione delle risorse: una donazione di 25 euro permette di contribuire a difendere le specie in pericolo e i loro habitat, con 40 euro è invece possibile sostenere le iniziative dell’organizzazione per fermare il disboscamento e proteggere l’ambiente. Un contributo di 80 euro può aiutare a creare nuove riserve naturali, mentre con 120 euro sarà possibile tutelare fino a 75 ettari di Foresta Amazzonica. Per donare è sufficiente cliccare sul link “emergenza Amazzonia” e indicare l’importo da trasferire.

Donazioni Amazon Aid Foundation

Foresta pluviale

La Amazon Aid Foundation supporta diversi progetti di sensibilizzazione al fine di preservare la Foresta pluviale Amazzonica garantendo la salute del pianeta e delle generazioni future. Gli incendi catastrofici dell’ultimo periodo, infatti, stanno accelerando notevolmente il ritmo di distruzione del territorio che potrebbe portare, nell’arco di quarant’anni, alla totale scomparsa dell’Amazzonia.

Accedendo al portale web ufficiale dell’organizzazione è possibile inviare un contributo economico in modo rapido e facile, scegliendo l’importo da trasferire e semplicemente indicando il proprio indirizzo email e la password del proprio account PayPal. È possibile scegliere tra una donazione periodica mensile o la concessione di un unico contributo.

Petizione su Change.org

Sul portale Change.org è anche attiva una raccolta di firme promossa da Valeria Magalhaes, petizione internazionale per “Prevenire la deforestazione e lo sfruttamento dell’Amazzonia” che attualmente ha superato 5 milioni di firme. Con l’obiettivo di sensibilizzare sull’importanza di preservare la più grande biodiversità per una foresta tropicale esistente e di contenere il rischio di riscaldamento globale derivato dalle emissioni di carbonio dovute agli incendi, l’iniziativa si rivolge alle organizzazioni mondiali chiamate a prendere una posizione precisa e adottare misure ad hoc per proteggere l’ambiente nazionale e fermare lo sfruttamento del territorio.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Detersivi con scarti alimentari: ecco come realizzarli