• GreenStyle
  • Consumi
  • Dl ambiente e clima: stop alla plastica, sconto 20% su prodotti sfusi

Dl ambiente e clima: stop alla plastica, sconto 20% su prodotti sfusi

Dl ambiente e clima: stop alla plastica, sconto 20% su prodotti sfusi

Diffusa la bozza del decreto Ambiente: sconti nel dl Clima per i consumatori che sceglieranno prodotti senza imballaggi in plastica.

Incentivi per i consumatori che sceglieranno prodotti sfusi senza imballaggi in plastica. Il provvedimento è tra quelli contenuti nella bozza di decreto Ambiente diffusa in queste ore e pre-annunciata dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa. Nel cosiddetto dl Clima anche agevolazioni per chi passerà a un’auto elettrica o ibrida e per chi sceglierà forme di mobilità sostenibile.

Saponi, detersivi e generi alimentari sfusi verranno venduti con uno sconto del 20% qualora risultino privi di imballaggi in plastica. Come si legge nella bozza del dl ambiente il bonus sarà diretto per i consumatori, mentre per i venditori si tradurrà in un credito di imposta (con tetto massimo pari a 10 milioni all’anno):

Al fine di ridurre la produzione di imballaggi per i beni alimentari e prodotti detergenti, per gli anni 2020, 2021 e 2022 è riconosciuto un contributo pari al 20% del costo di acquisto di prodotti sfusi e alla spina, privi di imballaggi primari o secondari.

Altri incentivi per il clima

Tra le altre forme a supporto di una maggiore azione italiana contro i cambiamenti climatici figurano anche gli incentivi auto per l’acquisto di vetture ibride o elettriche, qualora contestualmente vengano rottamati veicoli di classe Euro 4 o inferiore. Ciò si tradurrà in 2mila euro di ecobonus che potranno essere utilizzati entro 5 anni per abbonamenti al trasporto pubblico locale o per servizi legati alla mobilità condivisa come il car sharing purché operati con mezzi elettrici o “zero emission”.

Nel decreto anche l’istituzione, presso la Presidente del Consiglio dei Ministri, di una Piattaforma per il contrasto ai cambiamenti climatici e il miglioramento della qualità dell’aria. In più un bonus di 250 euro per quelle famiglie che sceglieranno di utilizzare scuola bus “green” per far arrivare i propri figli a scuola.

Taglio del 10% annuo, a partire dal 2020, agli incentivi alle fonti inquinanti, fino a toccare progressivamente quota zero entro il 2040: i fondi risparmiati verranno destinati a interventi legati a “innovazione, tecnologie e modelli di produzione e consumo sostenibili”. Previste infine anche forme di sviluppo dei parchi nazionali e tutela degli ecosistemi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Letizia Lanzarotti – Lady Be