Disastro Artico, potrebbero servire anni per cancellare i danni

Disastro Artico, potrebbero servire anni per cancellare i danni

Potrebbero servire anni per cancellare del tutto i danni del disastro ambientale nell'Artico causato dallo sversamento di migliaia di tonnellate di diesel.

Potrebbero servire anni per cancellare i danni del disastro ambientale che ha colpito l’Artico. A confermarlo le autorità siberiane, che in questi giorni stanno gestendo l’emergenza creata dallo sversamento di migliaia di tonnellate di diesel. Risultano in stato di arrestro tre impiegati della ditta che gestisce l’impianto da cui sono fuorisciti i liquidi.

Oltre 21mila tonnellate di diesel e lubrificanti sono fuoriusciti dall’impianto di proprietà della Norilsk Nickel. Un disastro per l’Artico, che sembra stia portando all’inquinamento della rete di fiumi della regione (circa 16mila i contaminanti finiti in acqua). In manette sono finiti il direttore della centrale e due ingegneri, l’accusa è di violazione delle leggi di protezione ambientale. In caso di condanna rischiano una pena fino a 5 anni di reclusione.

Disastro Artico fiume diesel
Fonte: Даниил Леонгард via Twitter

Tra le compagnie che si stanno occupando della decontaminazione dell’area figura anche la Transneft Siberia. Secondo quanto ha dichiarato da Viktor Bronnikov, direttore generale della TS, sembra che la situazione si stia stabilizzando. Non senza gravi conseguenze, sottolinea Bronnikov:

Se un uccello atterra sul carburante diesel o un topo muschiato ci nuota attraverso, allora è condannato a morte.

Lo stesso Bronnikov ha sottolineato come l’intervento si destinato a protrarsi per almeno altri 8-10 giorni. Tuttavia servirà molto più tempo affinché si cancelli ogni traccia del disastro:

Stiamo rimuovendo il combustibile diesel dal fiume Ambarnaya e lo faremo per almeno altri 8-10 giorni. Serviranno anni affinché l’area venga ripulita completamente.

Fonte: The Guardian

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Letizia Lanzarotti – Lady Be