• GreenStyle
  • Pets
  • Diritti degli animali: una manifestazione nazionale a Milano

Diritti degli animali: una manifestazione nazionale a Milano

Diritti degli animali: una manifestazione nazionale a Milano

Fonte immagine: chendongshan via iStock

Si terrà a Milano una manifestazione per sensibilizzare sui diritti degli animali, con la partecipazione di 23 associazioni nazionali: ecco i dettagli.

Una manifestazione nazionale per sensibilizzare sui diritti degli animali, chiedendo leggi più severe per la loro tutela. È questo lo scopo della marcia indetta per il 29 settembre a Milano, a cui prenderanno parte 23 associazioni dedite alla protezione degli animali. Tra gli obiettivi, quello di favorire la proposta di legge che permetterà di garantire più salvaguardia agli amici a quattro zampe, ideata dall’onorevole Michela Brambilla e attualmente in discussione alla Camera.

Alla marcia nazionale parteciperanno 23 associazioni italiane: il corteo si incontrerà alle 14.30 a piazza Cordusio, nel centro di Milano, per poi procedere con la manifestazione. Intitolata “I nostri animali: una questione di famiglia”, l’azione di sensibilizzazione mira ad assicurare maggiori diritti a cani, gatti e altri esemplari domestici, con un pieno riconoscimento a livello legale come membri effettivi delle famiglie.

Promossa dalla Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente, la marcia vedrà un pieno coordinamento tra le 23 associazioni nazionali partecipanti, nonché il supporto di tutti i proprietari di amici a quattro zampe che decideranno di partecipare all’iniziativa. Una marcia quindi aperta a tutti, così come suggerisce anche lo stesso slogan della manifestazione: “Chi ama gli animali non può mancare”. La campagna, naturalmente, corre anche sui social con l’hashtag “#questionedifamiglia”.

La proposta di legge ora al vaglio della Camera, così come spiega il Corriere della Sera, mira a introdurre il riconoscimento degli animali com esseri senzienti, affinché possano essere introdotte misure di salvaguardia più efficaci. Ancora, la marcia servirà anche per richiedere pene più severe in caso di maltrattamento o uccisione, una maggiore attenzione al problema degli allevamenti intensivi, dello sfruttamento all’interno dei circhi, una migliore regolamentazione della caccia e molto altro ancora.

Fonte: Corriere della Sera

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!