Dimagrire in fretta, 7 cose da non fare

Dimagrire in fretta, 7 cose da non fare

Fonte immagine: Pixabay

Calorie ridotte e movimento sono due parole chiave per perdere peso rapidamente, a patto che non si compiano alcuni errori che limitano il dimagrimento.

Perdere peso rapidamente, evitando di riprendere i chili persi e soprattutto di soffrire eccessivamente la fame. Come raggiungere questo obiettivo? Se è vero che ridurre le porzioni, limitare gli eccessi e fare attività fisica sono i pilastri su cui deve fondarsi un percorso volto al dimagrimento, è altrettanto innegabile che spesso i risultati non sono quelli sperati e talvolta può essere difficile capirne la causa.

Dimagrire in fretta non significa saltare i pasti e tantomeno introdurre nel corpo alimenti o bevande che promettono “miracoli”. Al contrario, è importante fissare alcune regole base e preferibilmente affidarsi a un nutrizionista o a un dietologo che si accerti dello stato di salute generale, effettuando analisi e controlli per evitare scompensi alimentari e possibili danni alla salute.

Ci sono alcuni errori molto comuni, quasi sempre sottovalutati, che rischiano di compromettere il successo di una dieta portando non solo alla mancata perdita di peso ma anche ad altre conseguenze poco piacevoli. Ecco i sette comportamenti da evitare.

Focalizzarsi sulla bilancia

Dieta

La fretta di perdere peso velocemente spinge solitamente a pesarsi tutti i giorni alla ricerca di ogni minimo progresso, tuttavia anche se l’ago della bilancia non si sposta immediatamente non è detto che la dieta non stia facendo effetto: i fattori che determinano il peso sono numerosi, dalla ritenzione idrica ai cambiamenti ormonali nelle donne, inoltre il peso varia nei vari momenti della giornata. Meglio prestare attenzione ai cambiamenti che si notano indossando gli abiti di tutti i giorni e misurare la circonferenza della vita, dei fianchi e delle cosce.

Introdurre troppe o troppo poche calorie

Per dimagrire con rapidità è importante introdurre un certo quantitativo di calorie ogni giorno, quindi tenere conto delle porzioni è fondamentale anche quando si assumono cibi considerati sani e salutari. È altrettanto inutile introdurre meno calorie di quelle consigliate, comportamento che può condurre alla perdita di massa muscolare e al rallentamento del metabolismo.

Trascurare l’attività fisica

Sport

La perdita di peso repentina provoca inevitabilmente il calo della massa muscolare, pertanto è bene svolgere regolarmente attività fisica per ridurre al minimo questa conseguenza. Al contrario, l’esercizio fisico aiuta a limitare notevolmente la massa magra che si perde, aumentare la perdita di grasso e prevenire il rallentamento del metabolismo.

Non assumere abbastanza proteine

Le proteine favoriscono la perdita di peso e rappresentano un valido aiuto per aumentare il senso di sazietà, ridurre le calorie e tutelare la massa muscolare. È pertanto importante assumerle ogni giorno anche in sostituzione dei carboidrati, sempre variando più possibile la qualità degli alimenti da portare in tavola.

Non assumere abbastanza fibre

Cereali integrali

Anche una dieta povera di fibre rischia di compromettere la perdita di peso: il ruolo delle fibre è infatti determinante non solo per regolare le funzionalità intestinali ma anche per sentirsi più sazi.

Mangiare troppo spesso

Molte diete veloci consigliano di mangiare poco e spesso, tuttavia spesso si fraintende questa linea guida tendendo a ingurgitare piccoli bocconi durante tutto l’arco della giornata. Un comportamento che rischia di far lievitare il numero delle calorie ingerite e soprattutto la quantità di zuccheri assimilati.

Non prestare attenzione agli zuccheri

Zucchero

Sono proprio gli zuccheri i veri nemici di chi vuole dimagrire in poco tempo, infatti queste sostanze sono presenti nella maggior parte degli alimenti, anche i più impensabili. Lo stesso succo di frutta, ad esempio, è ricco di zuccheri nascosti che dovrebbero essere evitati nell’ambito di una dieta dimagrante. Per evitare brutte sorprese e è buona norma controllare sempre le etichette degli alimenti soprattutto se presentati come dietetici, verificando l’apporto calorico e soprattutto monitorando le componenti nutrizionali per scovare la presenza di additivi, zuccheri e grassi.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social