Dieta Weight Watchers: cos’è, menu e vantaggi

Dieta Weight Watchers: cos’è, menu e vantaggi

Fonte immagine: Istock

La Dieta Weight Watchers è una delle più famose al mondo: nasce negli anni '70 e promette di far perdere peso e di educare ad uno stile di vita più sano. 

La dieta Weight Watchers è un metodo finalizzato al dimagrimento e al successivo mantenimento del peso ideale. Nasce negli Stati Uniti sul finire degli anni ’70. In italia arriva negli anni ’80 ma viene accolta con numerose controversie. Nella sua accezione più restrittiva, prevede la compilazione di un diario che tenga conto del peso degli alimenti. E’ stata spesso criticata perché non essendoci un personale medico specialistico risulta rischiosa per chi soffre di disturbi alimentari. Ciò che lo differenzia effettivamente dalle altre diete è la possibilità di partecipare ai meeting, durante i quali è possibile confrontarsi con altre persone che hanno lo stesso obiettivo: il calo ponderale. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Dieta Weight Watchers: come funziona?

Dieta Weight Watchers: come funziona?
Fonte: Istock

Iniziamo dal nome: “Sentinelle del peso” è stato scelto perché questo particolare tipo di dieta prevede l’iscrizione (a pagamento) ad un gruppo motivazionale, educativo e di supporto, che ci accompagnerà nel nostro percorso. Inoltre è previsto un sistema di valutazione matematica delle calorie introdotte, molto simile a quello della “Dieta a punti“. Non ci sono cibi proibiti. Basta rispettare il punteggio. Ognuno sceglie il suo menu con a disposizione da 19 a 24 punti al giorno (sono indicati con la “p”) da spendere nei piatti che si preferiscono.

Attualmente Weight Watchers commercializza col suo marchio registrato un’ampia gamma di cibi e di pubblicazioni specifiche. Questa compagnia internazionale offre inoltre servizi in grado di supportare le persone nel dimagrimento. Ci si aiuta nel mantenimento degli obiettivi raggiunti durante la dieta. Il metodo prevede infatti possibilità di aderire a gruppi territoriali nei quali le persone regolarmente si incontrano per confrontarsi sulle tematiche dell’alimentazione. Il gruppo italiano ha chiuso qualche tempo fa ma è possibile appoggiarsi anche con mezzi alternativi alle riunioni di altri gruppi. Esistono tantissimi famosi testimonial ad averla seguita con ottimi risultati: dall’attrice e cantante Jennifer Hudson alla duchessa di York Sarah Ferguson; loro poi hanno prestato il loro volto (e ovviamente il loro fisico) alle campagne promozionali.

I dettagli della dieta

La dieta Weight Watchers ha messo a disposizione due possibili metodi di svolgimento del regime alimentare: uno è un programma esclusivamente online, mentre l’altro si basa su incontri di persona con gli altri membri. Il servizio online include l’accesso a materiali di supporto e strumenti di monitoraggio e, grazie alla diffusione delle moderne tecnologie, può anche essere utilizzato per effettuare gli incontri di gruppo virtuali. Anche Jessica Simpson ha partecipato agli incontri e i risultati sono stati sorprendenti. Il primo passo è scegliere un obiettivo e in base all’biettivo di perdita desiderato si stila la dieta utilizzando il meccanismo dei punti. Quando un partecipante raggiunge il peso desiderato, inizia il periodo di mantenimento. Oltre ad alcuni principi guida basati sull’educazione alimentare, chi segue la dieta Weight Watchers deve quindi rispettare il vincolo del punteggio quotidiano attribuito in base alle caratteristiche individuali (età, altezza, peso attuale, peso target, sesso, livello di attività fisica ecc.) e al deficit calorico necessario per perdere peso. Una volta raggiunto l’obiettivo si passa al mantenimento; se dopo 6 settimane si è conservato il peso, si diventa “Membri a vita”, ricevendo opuscoli ed ebook di approfondimento per continuare a mantenere un’alimentazione sana.

 

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: dodicesima lezione