• GreenStyle
  • Salute
  • Dieta vegana in gravidanza, pericolosa per il feto secondo pediatri

Dieta vegana in gravidanza, pericolosa per il feto secondo pediatri

Dieta vegana in gravidanza, pericolosa per il feto secondo pediatri

Le donne in gravidanza che seguono la dieta vegana espongono il feto a rischio di danni neurologici, l'allarme dagli esperti del Bambino Gesù e del Meyer.

Pediatri contrari alla dieta vegana anche per le donne in gravidanza. A sostenere l’ipotesi di possibili danni neurologici al feto sono i ricercatori dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma e dell’ospedale Meyer di Firenze, preoccupati dai numeri in crescita (dai 42 del 2015 ai 126 del 2016) per quanto riguarda i casi di deficit di vitamina B12 registrati nei reparti neonatale.

L’allerta dei pediatri riguardo la dieta vegana in gravidanza è scattato in seguito all’analisi, da parte degli esperti di Roma e Firenze, dei dati provenienti dallo screening neonatale esteso condotto presso il Bambino Gesù e il Meyer. Le responsabilità per il deficit di vitamina B12 sarebbero da attribuire, secondo i medici, proprio all’assenza di derivati animali nella dieta.

Il rischio sarebbe quello di danni neurologici già all’interno dell’utero, come spiega Carlo Dionisi Vici, responsabile dell’Unità operativa complessa di patologia metabolica dell’ospedale Bambino Gesù di Roma:

La vitamina B12, o cobalamina, è contenuta negli alimenti di origine animale, ha un importante ruolo nello sviluppo del sistema nervoso centrale e il suo fabbisogno aumenta in gravidanza. Se la madre non ne assume abbastanza, o peggio non ne assume affatto, può creare al neonato danni neurologici già in utero, che proseguono e peggiorano nei mesi successivi, con l’allattamento.

Gli esperti consigliano in generale l’adozione di una dieta onnivora, seppure con limitato apporto di derivati animali, o l’integrazione della vitamina B12 durante gravidanza e allattamento. Più duro l’attacco di Giancarlo La Marca, presidente Simmesn e direttore del Laboratorio Screening Neonatale Allargato dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer di Firenze, all’adozione della dieta vegana da parte di donne incinte o neomamme:

I mezzi di comunicazione e quelli istituzionali dovrebbero segnalare subito e con forza la pericolosità di una dieta vegetariana o vegana in gravidanza. Le madri carenti di questa vitamina nella loro alimentazione, devono assumere degli integratori durante la gravidanza e l’allattamento, perché i loro figli sono gravemente a rischio di malattia.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista ad Annalisa Corrado