Dieta Vegana in Gravidanza: consigli sull’alimentazione

Dieta Vegana in Gravidanza: consigli sull’alimentazione

Fonte immagine: Istock

Se avete fatto avete scelto per la dieta vegana in gravidanza, ecco qualche consiglio per la sicurezza del vostro bambino.

La gravidanza è un momento di estrema felicità per le future mamme ma questo vuol dire anche interrogarsi sulla propria alimentazione. Se avete fatto una scelta di Veganismo integrale  dovreste prestare qualche accortezza nei confronti del feto.

La dieta vegana di base comprende verdure, cereali integrali e proteine, ma è naturalmente priva di carne, latticini o uova, che andranno integrati nelle giuste dosi attraverso altri prodotti come i legumi o il tufu. Una dieta vegana ben pianificata è sicura e appropriata durante la gravidanza, ma il consiglio è sempre quello di rivolgersi ad un nutrizionista per avere un piano alimentare strutturato e non incorrere nella possibilità di fare male al feto.

Dieta vegana in gravidanza: consigli sull’alimentazione

Ecco alcuni consigli che potrebbero tornarti utili si hai deciso di seguire una dieta vegana in gravidanza:

  • Il primo fattore da considerare è la vitamina B12, che di solito ai vegani manca e al vostro bambino è necessaria. La sua carenza può causare preeclampsia, parto pretermine e basso peso alla nascita. Bisogna assumerla con degli integratori: ricordati che l’alimentazione vegana da sola non basta.
  • Il grasso omega-3 DHA è importante per il cervello fetale e lo sviluppo degli occhi, soprattutto a partire dal secondo trimestre, ma si trova nel pesce che voi non potete mangiare. La migliore fonte vegana sono gli integratori di DHA a base di alghe.
  • Per formare le ossa del bambino, in gravidanza hai bisogno di 1000 milligrammi di calcio al giorno. Non potendo assumere latticini, potreste assumerlo da semi di sesamo, mandorle, verdure a foglia verde, fagioli e bevande vegetali fortificate.
  • Le donne incinte necessitano 27 milligrammi di ferro ogni giorno, ma i vegani ne richiedono quasi il doppio, circa 45 milligrammi al giorno. Nel regime alimentare avrete bisogno di assumere fagioli, lenticchie, noci, verdure a foglia verde e cereali.

Veganismo in gravidanza: una scelta di make-up

Il veganismo non è solo a tavolo: ricordatevi che ormai esistono tantissimi marchi di make-up vegan e cruelty free. Da anni si sono ideati e diffusi ombretti, fard, fondotinta, ciprie, rossetti certificati vegani. L’ostacolo più grande consiste nel rapporto tra il costo e la tenuta del prodotto.

Per abbattere anche questa barriera esiste la possibilità della produzione home made, in modo da contenere almeno i costi. I prodotti naturali hanno il grande vantaggio di preservare la pelle e renderla più luminosa. Lipstick, smalti e ombretti: date sfogo alla vostra fantasia per una gravidanza 100% vegan.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle