Dieta vegana fa ingrassare: ecco perché e come evitarlo

Dieta vegana fa ingrassare: ecco perché e come evitarlo

Fonte immagine: assente

Può capitare di ingrassare seguendo la dieta vegana, ecco perché può succedere e cosa fare per correggere eventuali errori.

Se dovessimo stilare una lista di obiettivi molto probabilmente, in cima, troveremmo “perdere peso“. Benchè l’adozione di una dieta vegana non si scelga soprattutto per motivi “calorici”, ma più che altro per motivi etici, sono in molti oggi a decidere di cambiare radicalmente il loro regime alimentare per perdere peso.

Diventare vegani, secondo uno studio dell’Università di Oxford su 40mila persona, aiuta a dimagrire, ma non succede sempre. Questo perchè questo regime alimentare è molto delicato che va studiato e portato avanti insieme ad un nutrizionista, altrimenti il rischio è quello di peggiorare le proprie condizioni fisiche e, magari, anche ingrassare.

I motivi legati a un “malfunzionamento” della dieta vegana per dimagrire potrebbero essere svariati: prima di tutto la totale assenza di proteine potrebbe essere un problema.

Per dimagrire vi è comunque bisogno di una giusta dose di proteine da assumere durante il giorno, sotto forma di fagioli o legumi ovviamente (anche per questo serve un nutrizionista che vi accompagni, almeno inizialmente, in questo percorso). Oltre a questi alimenti ce ne sono altri ricchi di proteine come la quinoa, le noci e vari semi che vanno quindi inseriti nella vostra dieta.

Un altro elemento che potrebbe farvi ingrassare nonostante la dieta vegana è il consumo illimtato di certi prodotti. Spesso si pensa “è sano posso mangiarne quanto voglio”. In realtà non è così: cerali integrali, verdura, frutti, noci e avocado ad esempio sono, ovviamente alimenti sani, ma anche calorici che possono far ingrassare. Il vostro apporto calorico deve essere sempre limitato e controllato.

Fate poi attenzione agli snack. Anche se sono vegan e non contengono nessun tipo di alimento di origina animale, questo non implica per forza che siano sani, anzi. In diversi casi si tratta di cibi ricchi di sale, componenti chimici trasformati o calorici.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

4women4earth: intervista a Antonia Testa