Dieta Dukan per vegetariani: come farla

Dieta Dukan per vegetariani: come farla

Ecco come fare una dieta Dukan vegetariana, che dunque preveda tutte le proteine consigliate dal dottor Dukan, escludendo però carne e derivati animali.

La dieta Dukan è senza dubbio attualmente una delle diete più popolari al mondo e, sebbene siano vari i rischi del seguire un’alimentazione iperproteica di questo tipo, sono moltissime le persone che la seguono. Esiste però una variante della dieta Dukan vegetariana? Sì, esiste, ma non per tutti.

Prima di capire come fare la dieta del dottor Pierre Dukan bisogna stabilire i vari gruppi di vegetariani, che intraprendono uno stile alimentare molto diverso tra loro:

  • flexitariani: sono quelle persone che seguono prevalentemente una dieta vegetariana, ma non al 100%. ad esempio riducono moltissimo il consumo di carne e derivati ma non li eliminano completamente;
  • pollotariani e pescetariani: i primi mangiano il pollame, i secondi invece il pesce, ma non sono considerati dei veri vegetariani;
  • vegetariani lacto-ovo: è il gruppo più comune di vegetariani, che include quelle persone che mangiano uova e latticini;
  • vegani: evitano tutti i prodotti di origine animale, escludendo anche uova, latticini, miele e via dicendo;
  • fruttariani: mangiano solo frutta e pochi altri alimenti quali pomodori, zucchine, noci e semi, ma non le radici (come carote e patate).

I primi tre gruppi, ovvero flexitariani, pollotariani e pescetariani, e lacto-ovo vegetariani, non dovrebbero avere troppe difficoltà nel seguire una variante veggie della dieta Dukan, mentre per gli altri gruppi sarà molto o forse troppo complicato.

Bisogna a questo punto identificare le fonti di proteine animali, che nella dieta Dukan di base (quella per gli onnivori) includono carne, pollame, pesce, frutti di mare, uova, latticini, tofu. Si noti l’assenza dei dadi (troppo grassi) e dei fagioli (troppo ricchi di amido), non ammessi in nessun caso nella dieta Dukan, nemmeno in quella vegetariana.

Siccome la dieta Dukan è una dieta iperproteica, i vegetariani dovranno assicurarsi di scegliere solamente alimenti – a loro chiaramente consentiti – a base di proteine. Se mangiate pesce (pescetariani), sarà ad esempio facile seguirla, dato che i pesci e i frutti di mare contengono abbastanza proteine per sostituire facilmente la carne. Bene quindi le cozze, i filetti, il salmone affumicato, i gamberetti, la polpa di granchio e simili. Vari pescetariani mangiano anche latte e uova, fonti eccellenti di proteine, quindi un menu perfetto della dieta Dukan a loro dedicata potrebbe contenere ad esempio salmone affumicato e formaggio, o uova e polpa di granchio e così via.

La maggior parte dei vegetariani non mangia però pesce, dunque dovrà trovare altre alternative se vuole seguire la dieta Dukan. In questo caso, via libera al tofu, un alimento base dei vegetariani, oppure ad alimenti contenenti tessuto-proteine vegetali (TPV).

La fase d’attacco della dieta Dukan vegetariana

La fase d’attacco di questa dieta è la prima, e dunque la più rigorosa. È permesso ben poco al di fuori dei cibi proteici, e come vegetariano si potrebbe considerare di renderla un po’ meno drastica, anche perché la sola inclusione delle proteine nella dieta renderà meno energici.

La fase di crociera

Mentre nella fase d’attacco non vengono consentite verdura e frutta, nella fase di crociera della dieta Dukan i vegetariani si sentiranno più a loro agio. A piatti di sole proteine potranno alternare infatti piatti come zuppe, insalate e via dicendo, contenenti i seguenti alimenti (non tutti chiaramente, ma a scelta): pomodori, zucchine, insalata verde, cavolfiore, cetriolo, peperoni, cipolle, sedano, carote, broccoli, funghi, porro, zucca e altro.

Le ultime due fasi

Nelle ultime due fasi della dieta Dukan si possono iniziare a reintrodurre tutti i cibi “amici” dei vegetariani, anche quelli prima non autorizzati come i fagioli e le patate. Insomma, superata la fase d’attacco, sarà tutto più semplice.

Seguici anche sui canali social