Dieta dimagrante, quali carboidrati per perdere peso?

Dieta dimagrante, quali carboidrati per perdere peso?

Dimagrire mangiando carboidrati non solo si può, ma è molto più facile che non tagliandoli fuori definitivamente dal proprio regime alimentare. Ovviamente questo non significa buttarsi a capofitto su pasta e pane bianco, ma ci sono una serie di alimenti a base di carboidrati assolutamente utili, se non necessari, per la propria dieta dimagrante. Si sente sempre dire […]

Dimagrire mangiando carboidrati non solo si può, ma è molto più facile che non tagliandoli fuori definitivamente dal proprio regime alimentare. Ovviamente questo non significa buttarsi a capofitto su pasta e pane bianco, ma ci sono una serie di alimenti a base di carboidrati assolutamente utili, se non necessari, per la propria dieta dimagrante.

Si sente sempre dire che per una dieta dimagrante efficace e veloce la prima cosa è tagliare pane e pasta, ma secondo numerose ricerche non c’è niente di più sbagliato. Per prima cosa genera stress, tristezza e nervosismo, e quindi una serie di ricadute e conseguente riacquisto di peso. In secondo luogo non è necessario: si può dimagrire anche mangiando carboidrati, e soprattutto mantenere il peso a vita. Ovviamente si parla dei giusti tipi di carboidrati, detti amidi resistenti. Questi infatti aiutano a mangiare di meno, bruciano più calorie, diminuiscono lo stress e abbassano il colesterolo. Ma quali sono gli alimenti che li contengono?

Prima di tutte le patate, che inoltre contengono vitamina C e potassio, i fagioli, ricchi inoltre di fibre e proteine, persino la pasta, ebbene sì, e la quinoa, semi simili al grano. Le persone magre generalmente non tagliano questi alimenti, anzi. Secondo studi recenti sono proprio le persone in forma che mangiano più carboidrati rispetto alle persone sovrappeso. Una delle ragioni per cui i carboidrati aiutano a mantenersi in linea è perché fanno sentire molto più sazi di qualsiasi altro alimento, si digeriscono infatti più lentamente.

Una dieta a base di carboidrati amidi resistenti e fibre alza il livello degli ormoni della sazietà, i quali spengono la fame nel cervello e accendono invece il metabolismo, mentre vengono digeriti infatti rilasciano degli acidi grassi che aiutano a bruciare calorie e preservare la massa muscolare, in particolare sulla pancia. Il giusto tipo di carboidrati, e ovviamente nella giusta quantità, cioè mai eccessiva, aiuta persino a controllare il livello di zucchero e insulina nel sangue. In questo senso, il riso integrale è meglio ad esempio del riso bianco, e lo stesso vale per la pasta e per il pane. Inoltre danno il meglio se combinati con i fagioli.

Non bisogna sottovalutare poi il ruolo della soddisfazione. Concedersi cibi a base di carboidrati non solo rilascia al cervello il messaggio della sazietà, ma manda lo stesso messaggio all’intestino. Per non parlare del fatto che chiunque avrà certamente provato l’effetto molto più soddisfacente di un buon piatto di pasta o del pane rispetto a etti su etti di carne, pesce o verdure.

Scopri Come si Calcola la Massa Grassa

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Alla scoperta del Monte Amiata