Frutta e verdura: 10 porzioni al giorno salverebbero 7,8 milioni di vite

Frutta e verdura: 10 porzioni al giorno salverebbero 7,8 milioni di vite

Fonte immagine: Pixabay

Dieci porzioni di frutta e verdura al giorno salverebbero la vita a quasi 8 milioni di persone all'anno: i risultati di uno studio britannico.

Avete mangiato delle verdure o della frutta nella giornata di oggi? In settimana? Fatevi questa domanda e se la risposta è “no” correte ai ripari perchè mangiare frutta e verdura fa bene alla salute, ma non solo: allunga la vita.

È quanto emerso da uno studio pubblicato sull’International Journal of Epidemiology e realizzato dall’Imperial college di Londra analizzando i dati di 2milioni di persone. I risultati sono chiari: 10 porzioni di frutta e verdura al giorno, per un totale di circa 800 grammi, aiutano a prevenire 7,8 milioni di morti premature nel mondo.

Quanta frutta e verdura mangiare al giorno

Nello specifico chi ne mangia 200 grammi riduce il rischio di malattia cardiovascolari del 13% e di tumori del 4%. Se si aumenta la dose e si arriva ai raccomandati 800 grammi al giorno si riduce il rischio cardiovascolare del 28%, di tumori del 13% e questo ovviamente riduce il rischio di morte prematura del 15 e del 31%.

La quantità di frutta e verdura che è bene mangiare durante il giorno è varia. Nello specifico di questo studio una porzione equivale a 80 grammi, ma senza iniziare a pesare in modo spasmodico il cibo, secondo i livelli di assunzione di riferimento di nutrienti ed energia mangiando due o tre frutti al giorno e 2 o 3 porzioni di verdura al giorno arriviamo, più o meno, ai grammi indicati dallo studio inglese. Basterebbero quindi 6 porzioni totali, ma se si abbonda e si arriva a 10 è ancora meglio.

Gli alimenti che “curano” di più

Gli scienziati hanno poi stilato anche un elenco di quali sono gli alimenti che aiutano di più in questa “corsa al benessere”. Per ridurre il rischio di cancro bisogna mangiare molte verdure verdi come gli spinaci, gialle come i peperoni o crucifere come il cavolfiore. Per quanto riguarda il rischio di malattie cardiovascolari invece meglio mangiare mele, pere e agrumi.

Perchè questi alimenti fanno così bene? La risposta è semplice: frutta e verdura riducono la pressione del sangue, la presenza del colesterolo cattivo, gli antiossidanti inoltre sembra che riparino i danni del DNA. Nel complesso le verdure e la frutta migliorano le funzioni immunitarie difendendo così il nostro organismo da attacchi esterni.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Sostenibilità in agricoltura: intervista a Carlo Alberto Pratesi