Diarrea in gravidanza: cause, cosa fare, pericoli

Diarrea in gravidanza: cause, cosa fare, pericoli

Fonte immagine: Pixabay

La diarrea in gravidanza rappresenta uno dei tanti disturbi gastrointestinali più comuni che si possono manifestare durante la gestazione.

La diarrea in gravidanza non è considerata una patologia a tutti gli effetti ma il sintomo di uno stato di malessere che deve essere indagato e non sottovalutato. Il primo passo per la comprensione passa senza dubbio attraverso la prenotazione di una visita da uno specialista. C’è da considerare, naturalmente, che la diarrea in gravidanza può presentarsi a causa dei naturali cambiamenti che avvengono nel corpo della donna durante la gestazione, oppure in seguito a malattie di diverso tipo (come, ad esempio, le malattie infettive o le patologie infiammatorie dell’intestino).

Diarrea in gravidanza: cause e rimedi

Diarrea in gravidanza: cause, cosa fare, pericoli

Tra le cause più frequenti per questo tipo di patologia c’è senza dubbio il cambiamento ormonale che provoca spesso sintomi gastrointestinali. In verità – oltre a nausea e vomito – l’alterazione dei livelli di ormoni, solitamente, porta più comunemente alla comparsa di stitichezza, tuttavia a volte capita anche che si verifichi l’effetto opposto e che quindi sopraggiunga la diarrea.  Inoltre durante la gestazione, soprattutto nei primi periodi,capita spesso di subire cambiamenti nella dieta, sia su consiglio del ginecologo, sia per assecondare le cosiddette voglie ed ecco fatto che la variazione in un attimo porta ad uno stravolgimento e lo stravolgimento alla diarrea. Di seguito riportati, infine, anche i batteri causa di malattie legati a questo specifico problema gastrointestinale:

  • Batteri appartenenti al genere Shigella;
  • Batteri appartenenti al genere Salmonella;
  • Stafilococchi;
  • Escherichia coli;
  • Entamoeba histolytica (si tratta di un parassita in grado di provocare un’infezione materna molto grave durante la gravidanza, soprattutto quando diagnosticata in maniera tardiva).

Il disagio potrebbe anche dipendere da patologie preesistenti come la sindrome del colon irritabile e il morbo di Crohn. La diarrea in gravidanza va tenuta attentamente sotto controllo perché oltre a comportare una sostanziale disidratazione è responsabile anche di perdite grandi di quantità di liquidi e di sali minerali. I sintomi più frequenti sono:

  • Sensazione di sete;
  • Crampi muscolari;
  • Diminuzione della diuresi;
  • Urine scure;
  • Secchezza della pelle e delle mucose;
  • Debolezza.

Ogni tipo di diarrea andrebbe curata partendo dal sintomo che l’ha causata, la buona notizia è che se si tratta di cause ormonali il periodo di risoluzione del problema è di solito molto breve; nel caso in cui la diarrea derivi da cause alimentari o dall’assunzione di integratori, il ginecologo può intervenire apportando modifiche nella dieta della futura madre e modificando o sospendendo la somministrazione dell’integratore causa dell’insorgenza del sintomo in questione. Il primo passo per trovare una soluzione, comunque, deve passare per una diagnosi, il consiglio quindi è quello di rivolgersi subito ad un medico.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: quarta lezione