• GreenStyle
  • Salute
  • Depressione: ragazze con gli occhi marroni le più a rischio

Depressione: ragazze con gli occhi marroni le più a rischio

Depressione: ragazze con gli occhi marroni le più a rischio

Fonte immagine: Pixabay

Le ragazze con gli occhi marroni sono maggiormente a rischio depressione rispetto agli uomini con gli occhi blu, secondo uno studio condotto in Galles.

Le ragazze con gli occhi marroni sarebbero più a rischio depressione secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università del Galles del Sud. In particolare il rischio riguarderebbe un disturbo noto come SAD, un disturbo affettivo stagionale che consiste nel sentirsi di umore basso quando il tempo è brutto.

Gli esperti hanno scoperto che le ragazze con gli occhi marroni hanno il doppio di probabilità di soffrire di SAD rispetto agli uomini che hanno gli occhi blu. Secondo i ricercatori tutto ciò accadrebbe perché gli occhi scuri lasciano entrare meno luce solare durante i giorni più brevi dell’anno.

Questa caratteristica influenzerebbe la produzione di serotonina, l’ormone del buonumore e della felicità. Il professor Lance Workman, uno dei principali autori della ricerca, ha spiegato:

Gli occhi blu potrebbero essersi sviluppati negli europei in seguito a una mutazione genetica avvenuta circa 10.000 anni fa per proteggere gli individui dagli effetti depressivi determinati dal vivere lontano dall’equatore durante i mesi invernali.

Gli esperti ritengono che le ragazze con gli occhi marroni possono soffrire di depressione maggiormente rispetto agli uomini anche per ragioni evolutive: sarebbe un modo per risparmiare energia durante l’inverno, in modo da avere più risorse per prendersi cura dei bambini.

Lo studio, i cui risultati sono stati presentati alla conferenza della British Psicological Society, ha preso in considerazione 175 persone che vivono in Gran Bretagna e a Cipro. Inoltre i ricercatori hanno sviluppato un’indagine che ha coinvolto più di 2.000 cittadini britannici.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista ad Alfonso Pecoraro Scanio