• GreenStyle
  • Salute
  • Depressione causata dai batteri intestinali secondo uno studio

Depressione causata dai batteri intestinali secondo uno studio

Depressione causata dai batteri intestinali secondo uno studio

Fonte immagine: Pixabay

Un gruppo di scienziati ha scoperto microrganismi intestinali che influiscono sulla salute mentale e causano depressione.

I batteri presenti nell’intestino sono in grado di influenzare il nostro benessere e potrebbero generare depressione. A sostenerlo uno studio belga che ha osservato gli effetti di una vasta gamma di batteri intestinali.

Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) circa 300 milioni di persone al mondo soffrono di malattie depressive e sono noti legami tra la salute fisica e mentale di un paziente. L’esperimento, analizzando le feci di oltre 1000 persone, ha scoperto che due tipi di batteri non erano presenti nelle persone che soffrivano di depressione. Jeroen Raes, del dipartimento di microbiologia e immunologia presso l’Università KU Leuven, prima firma dello studio, ha affermato:

L’idea che i metaboliti microbici possano interagire con il nostro cervello, e quindi con comportamenti e sentimenti, è intrigante. Fino ad ora, la maggior parte degli studi erano o nei topi o in studi umani su piccola scala, con risultati contrastanti e contraddittori. Adesso sappiamo anche che la neuroinfiammazione è importante nella depressione. Quindi, la nostra ipotesi è che in qualche modo questi due siano collegati.

La comprensione da parte degli scienziati del rapporto intestino-cervello è ancora nelle fasi iniziali. Attualmente il rimedio prescritto dalla maggior parte dei medici per la depressione sono gli antidepressivi. Farmaci che hanno però diverse controindicazioni e per questo i ricercatori sperano che in futuro si arrivi a consigliare, grazie anche ai loro studi, terapie meno invasive, magari basate più su una dieta alimentare.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

5 usi del bicarbonato