• GreenStyle
  • Salute
  • Depressione: bambini che crescono nel verde sono meno a rischio

Depressione: bambini che crescono nel verde sono meno a rischio

Depressione: bambini che crescono nel verde sono meno a rischio

Fonte immagine: Pixabay

Crescere circondati da spazi verdi durante l'infanzia riduce il rischio di problemi mentali in età adulta, a sostenerlo uno studio danese.

I bambini che crescono circondati da spazi verdi sono meno a rischio depressione una volta adulti. Queste sono le conclusioni a cui sono giunti i ricercatori della Aarhus University (Danimarca), guidati dalla dott.ssa Kristine Engemann del Dipartimento di Bioscienza, il cui studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica “Proceedings of the National Academy of Sciences“.

Secondo i ricercatori danesi crescere circondati dal verde permette di ridurre il rischio depressione anche del 55%. Questo grazie all’aiuto fornito dalla natura in termini di maggiori capacità relazionali e di stimolo verso un’attività fisica più regolare e intensa. Inoltre favorirebbe anche uno sviluppo cognitivo più marcato, con ripercussioni positive anche sul fronte del benessere emotivo e mentale.

In occasione dello studio i ricercatori hanno analizzati i dati forniti dai satelliti tra il 1985 e il 2013 per valutare di quanto spazio verde disponessero poco meno di 1 milione di ragazzi danesi intorno alle loro abitazioni. È seguito un confronto con la tendenza a manifestare 16 patologie mentali tra le quali depressione, schizofrenia e anoressia.

Stando alle conclusioni fornite dagli studiosi maggiore era l’area verde a disposizione e minore la propensione a manifestare disturbi mentali, anche dopo aver corretto il tiro tenendo conto di fattori quali urbanizzazione, storia familiare (in relazione a patologie mentali) e status socioeconomico. Come ha sottolineato la dott.ssa Engemann:

Abbiamo avuto l’opportunità di utilizzare un quantitativo massivo di dati dai registri danesi relativi, tra l’altro, a quartieri residenziali e diagnosi mediche, e comparare il tutto con immagini satellitari che rivelano l’estensione degli spazi verdi intorno a cui è cresciuto ciascun individuo.

Con il nostro studio mostriamo che il rischio di sviluppare disturbi mentali diminuisce in maniera proporzionale alla permanenza in spazi verdi dalla nascita fino ai 10 anni. Gli spazi verdi durante l’infanzia sono quindi estremamente importanti. C’è un crescente corpo di studi che conferma il ruolo più marcato dell’ambiente nel manifestarsi o meno di disturbi mentali. Il nostro studio è importante nel fornirci una migliore comprensione di quanto questo incida tra la popolazione.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Detersivi con scarti alimentari: ecco come realizzarli