Deforestazione: Isole Salomone a rischio, colpa della Cina secondo ONG

Deforestazione: Isole Salomone a rischio, colpa della Cina secondo ONG

Fonte immagine: Isole Salomone / iStock

Le Isole Salomone sono interessate da un processo selvaggio di deforestazione: danni ambientali in cambio del legname da fornire alla Cina.

La deforestazione è una grave minaccia per il nostro Pianeta. In varie parti del mondo stiamo assistendo a fenomeni di questo genere che mettono alla prova la biodiversità e hanno delle forti influenze anche sul clima. In particolare appare grave ciò che si sta compiendo nelle Isole Salomone, come denuncia la ONG Global Witness, che ha elaborato uno specifico rapporto sul problema dal titolo Paradise Lost.

Queste foreste tropicali sono considerate una vera e propria risorsa per il contributo che danno a beneficio della Terra. Eppure stanno subendo un vero e proprio scempio ambientale a causa della Cina. Quest’ultimo Stato è impegnato in una vera e propria attività di deforestazione incredibile nei confronti delle isole per soddisfare la richiesta incontrollata di legname.

La Cina a propria volta utilizza i vantaggi derivanti dalla forestazione per vendere legname anche ad altri Paesi che lo richiedono come gli Stati Uniti, il Giappone, l’Australia e perfino Paesi dell’Unione Europea. La ONG Global Witness denuncia come non ci siano abbastanza controlli e spesso i Paesi che acquistano legname dalla Cina non si occupano di verificare la provenienza della materia prima.

Soprattutto non ci sarebbero controlli sul fatto che il legname venga ricavato in maniera legale e in modo ecosostenibile. Gli effetti della deforestazione rischiano così di avere delle conseguenze incredibili, danneggiando irreparabilmente le risorse ambientali del nostro Pianeta.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Opera2030 Open Day II “Truth News and Good Actions”