• GreenStyle
  • Pets
  • Dating online: un criceto nel profilo aumenta del 351% i messaggi

Dating online: un criceto nel profilo aumenta del 351% i messaggi

Dating online: un criceto nel profilo aumenta del 351% i messaggi

Fonte immagine: Pexels

Per aumentare del 351% i messaggi ricevuti sulle piattaforme di online dating, serve mostrare la foto di un criceto: lo rivela uno studio.

Per migliorare le proprie chances di trovare un partner tramite un’applicazione di dating, il segreto è mostrare un criceto nel profilo. È questo il singolare esito di uno studio condotto lo scorso aprile nel Regno Unito, nato per verificare quali animali possano stimolare interazioni positive fra le persone, favorendo gli incontri. A sorpresa, il piccolo roditore ha avuto la meglio su quadrupedi domestici ben più diffusi, come cani e gatti.

La ricerca in questione è stata condotta da Askmen e Zoosk, approfittando di piattaforme online molto diffuse e gettonate fra gli utenti, come Tinder. Gli esperti hanno analizzato i dati provenienti da 15.314.690 fotografie, provenienti sia da utenti di sesso maschile che femminile, per verificare se la presenza di un animale potesse aumentare le possibilità di trovare un “match”, ovvero un partner online. Da questa analisi è emerso come siano i criceti ad avere la meglio: la loro presenza in un’immagine del profilo, dove ovviamente è ritratto anche il proprietario dell’account, può aumentare i contatti e i messaggi ricevuti del 351% rispetto a iscritti privi di quadrupedi.

Non è però tutto, poiché al secondo posto si piazzano addirittura le pecore (328%), a cui seguono elefanti (314%), cavalli (282%) e conigli (275%). Cani e gatti, incredibilmente, non rientrano nella Top 5 degli animali che favoriscono gli scambi tra partner digitali, mentre tra i favoriti per raggiungere i primi posti della classifica vi sono le rane, con un +347%.

In generale, sembra che accudire un animale domestico – e soprattutto dichiarare la propria passione nel profilo – sia di grande aiuto non solo per rompere il ghiaccio, ma anche per trasformare un incontro virtuale in un appuntamento reale. Con molta probabilità, le persone che si dedicano alla cura degli animali sono percepite come più affidabili, serene e responsabili, quindi gli utenti sarebbero psicologicamente più inclini a iniziare una conversazione. Così spiega FoundAnimals nel commentare i dati dello studio:

Svelare sin da subito di avere un amico animale rimanda aspettative realistiche su se stessi. Inoltre, va a beneficio di come si è percepiti dagli altri.

Fonte: AskMen

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Il pappagallo che abbaia!