• GreenStyle
  • Salute
  • Dalla zanzare virus mortale che attacca il cervello: sintomi e cura

Dalla zanzare virus mortale che attacca il cervello: sintomi e cura

Dalla zanzare virus mortale che attacca il cervello: sintomi e cura

Fonte immagine: iStock

Le zanzare agiscono come vettori ed espongono l'uomo al rischio Encefalite Equina dell'Est, ecco i principali sintomi e alcuni consigli per la prevenzione.

Un virus mortale trasmesso dalle zanzare è la nuova minaccia per l’uomo. L’allarme è stato lanciato negli Stati Uniti, più precisamente dal Dipartimento della Salute dello Stato della Florida, dove l’allerta è scattata in seguito al contagio di alcune “sentinelle”. La malattia in questione è l’Encefalite Equina dell’Est (EEE) e contagia principalmente gli animali. Tramite la puntura degli insetti, che agiscono da vettore, il contagio può arrivare fino all’uomo e provocare seri danni al cervello tra cui edema e stati infiammatori.

A far scattare l’allarme negli USA il contagio di alcune galline “sentinelle”, riferisce la CNN, monitorate costantemente per individuare l’eventuale presenza di agenti patogeni pericolosi. I Centers for Disease Control and Prevention statunitensi hanno definito “aumentato” il rischio di trasmissione del virus all’uomo, sottolineando come ogni anno si verifichino negli Stati Uniti circa 7 casi di EEE. Patologia che si rivela fatale per il 30% degli esseri umani contagiati.

Sintomi e prevenzione

I sintomi dell’Encefalite Equina dell’Est tendono a manifestarsi tra i 4 e i 10 giorni dalla puntura della zanzara e comprendono una serie di disturbi quali mal di testa, vomito, diarrea, febbre anche molto alta, a cui possono aggiungersi effetti più gravi come disorientamento e coma. La prevenzione di questa malattia si affida principalmente all’utilizzo di repellenti anti-zanzare e di altri presidi o dispositivi che riducano il rischio di essere punti.

Come ricordato dalle attività sanitarie statunitensi è opportuno utilizzare spray repellenti che tengano lontani gli insetti, ma anche indossare abiti lunghi e proteggersi in casa installando zanzariere sia sulle porte esterne che sulle finestre. Altra cosa da evitare sono i ristagni d’acqua, luoghi ideali per la proliferazione delle zanzare.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

La Mobilità si fa in 4, l’iniziativa di Arval per le scuole