• GreenStyle
  • Pets
  • Crisi in Venezuela, appello per cani e gatti abbandonati

Crisi in Venezuela, appello per cani e gatti abbandonati

Crisi in Venezuela, appello per cani e gatti abbandonati

Fonte immagine: Pexels

Diventa sempre più grave la condizione di cani e gatti in Venezuela, data la crisi che ha colpito il Paese: si chiedono aiuti anche per gli animali.

Giungono aggiornamenti sulla condizione di cani e gatti in Venezuela, una nazione colpita da una profonda crisi economica. Così come rivelato qualche mese fa, sempre più persone si sono viste costrette ad abbandonare i loro animali domestici: gli stipendi non permettono più di provvedere alla loro sussistenza e molti proprietari, decisi ad abbandonare il Paese per tentare la fortuna altrove, non hanno potuto partire in compagnia dei loro quadrupedi d’affezione. E ora un’associazione locale lancia un appello a tutto il mondo: oltre agli aiuti umanitari, servono investimenti concreti per garantire un futuro migliore a tanti animali a quattro zampe.

Con una crisi economica che si è fatta sempre più dura negli ultimi anni, e un potere d’acquisto praticamente azzerato, la popolazione venezuelana è ormai allo stremo delle forze. I salari medi spesso non sono sufficienti per acquistare beni di sussistenza di prime necessità e così come famiglie, affrante dal dolore, si sono viste costrette ad affidare cani e gatti ad associazioni locali o, peggio, ad abbandonarli. Secondo Voluntarios Proteccionistas, un organizzazione no profit locale, sarebbero ben 3 i milioni di cani randagi oggi presenti in Venezuela. Così ha spiegato Alicia Velasco Viso, presidente dell’associazione, ai microfoni di Euronews:

La crisi ha costretto le persone a lasciare il proprio Paese e abbandonare i propri animali. Alcuni invece li abbandonano perché semplicemente non possono più dare loro da mangiare. […] Anche gli animali hanno bisogno degli aiuti umanitari.

La stessa Velasco si occupa oggi di 17 cani e 8 gatti, recuperati in seguito alla crisi, con grande difficoltà: il salario medio mensile per un venezuelano è di 5 euro, mentre un sacchetto di crocchette per cani può raggiungere i 44 euro. Ancora, trovare medicinali a uso veterinario pare sia diventato estremamente difficile e, per quei pochi disponibili, il prezzo è divenuto del tutto insostenibile.

Per questo, l’associazione spera che l’appello per gli aiuti umanitari anche per gli animali possa circolare rapidamente, per garantire un po’ di sollievo sia alle famiglie che ai loro quadrupedi d’affezione.

Fonte: Euronews

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!