Crediti verdi: FCA verserà 1,8 miliardi a Tesla

Crediti verdi: FCA verserà 1,8 miliardi a Tesla

Fonte immagine: FCA

FCA pagherà a Tesla ben 1,8 miliardi di euro per l'acquisto dei crediti verdi per poter rientrare nei limiti di emissione di CO2 imposti dall'Europa.

FCA verserà a Tesla ben 1,8 miliardi di euro per i “crediti verdi”. La notizia giunge dal Financial Times, la stessa fonte che a inizio aprile rivelò che FCA aveva stretto un accordo con il costruttore americano per l’acquisto dei “crediti verdi” necessari per rientrare nei limiti di emissione fissati dall’Europa e per evitare sanzioni. Un mese fa si parlava però di alcune centinaia di milioni di euro, ma la realtà è che la cifra è ben più alta, come ha riportato la fonte.

Per capire esattamente di cosa si sta parlando bisogna innanzitutto capire che cosa sono ed a che cosa servono i “crediti verdi“. Il regolamento europeo prevede che il valore medio di emissione di CO2 della flotta di autovetture di un costruttore non superi i 95 grammi per chilometro. Il valore medio di emissione di CO2 delle autovetture del Gruppo FCA sarebbe invece molto superiore a questo limite e si attesterebbe a 120,5 grammi per chilometro alla fine del 2018, come evidenzia Jato Dynamics.

Altre case automobilistiche rispettano invece ampiamente questo limite, come Tesla. L’Europa offre quindi la possibilità ai costruttori “fuori norma” di comprare “crediti verdi” dalle aziende che rispettano ampiamente i limiti previsti dalle normative vigenti. Un sistema molto simile a quello del mercato dell’energia elettrica e comunque utilizzato anche da altri costruttori automobilistici. Nulla di illegale, quindi.

FCA ha quindi deciso di acquistare da Tesla i suoi “cediti verdi” per poter abbassare il valore medio di emissione di CO2 della sua flotta di automobili. Da un certo punto di vista è come se nella flotta di autovetture di FCA venissero virtualmente inserite un certo numero di Tesla per abbassare il livello medio di emissione.

Nel 2020, FCA acquisterà dall’azienda di Elon Musk crediti per coprire circa l’80% del suo deficit in termini di emissione. L’acquisto scenderà al 15% nel 2021 quando FCA inizierà a mettere sul mercato le sue prime autovetture elettrificate.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

500 Tesla Model S, le caratteristiche