Costumi per Halloween fai da te: 5 idee per i grandi

Costumi per Halloween fai da te: 5 idee per i grandi

Fonte immagine: Pexels

Costumi per Halloween ricavati dal fai da te e dal riciclo creativo: ecco cinque idee per creare abiti paurosi a costo zero.

La festa di Halloween è ormai alle porte e anche gli adulti, oltre ai bambini, si lasceranno trasportare dall’atmosfera giocosa della ricorrenza. Il 31 ottobre è infatti la Notte delle Streghe, una serata da dedicare alla famiglia, al gioco e ai divertenti scherzi. Non può però mancare il pauroso costume di ordinanza, tra spaventosi fantasmi e inquietanti maghi. Ma come realizzarlo con il fai da te e il riciclo creativo, affinché anche i grandi possano divertirsi rispettando l’ambiente?

Sono moltissime le idee che si possono realizzare in occasione di Halloween, tutte a basso prezzo e con materiali di riciclo. Di seguito cinque idee da cui prendere immediata ispirazione.

Fantasma di Halloween

Fantasma

Per chi ha poco tempo a disposizione, ma non vuole comunque perdere la magia di Halloween, la soluzione più immediata è quella di realizzare un costume da fantasma. È sufficiente recuperare un vecchio lenzuolo, del cordoncino e armarsi di forbici.

Il lenzuolo andrà piegato a metà, affinché possa coprire l’intero corpo. A livello del viso si ritagliano dei fori per gli occhi, il naso e la bocca. Con il cordoncino, invece, si assicura il lenzuolo sui fianchi o in vita, per evitare cada mentre ci si muove. I più creativi possono ricorrere a tempere e vernici per tessuti, rendendo l’effetto più realistico: basta disegnare un bordo nero per gli occhi, un ghigno malefico sul volto, macchie di sangue e molto altro ancora.

Zombie

Zombie

Un altro costume molto popolare per Halloween è quello dello zombie, un morto vivente tornato dalle profondità dell’inferno. Si tratta di un progetto molto divertente, poiché si può dare sfogo alla fantasia e alla creatività, trovando le più svariate combinazioni.

Il primo passo è recuperare dei vecchi indumenti, dimenticati per anni nell’armadio. Una giacca dismessa, una camicia bianca, dei pantaloni o un vestito elegante. Questi vestiti dovranno essere fatti letteralmente a brandelli, tagliuzzando le braccia a strisce, strappando scampoli di stoffa dal petto o creando fori sui pantaloni. Per un effetto ancora più realistico, si può usare della vernice per tessuti allo scopo di ricreare delle macchie di sangue, delle aree di tinta marrone per ricordare il terriccio della sepoltura e tanto altro ancora. Si completa il tutto con un trucco a tema, schiarendo l’incarnato con del fondotinta e poi procedendo con rossetti e ombretti per ricreare occhiaie, ferite sanguinanti, brandelli di pelle in decomposizione e molto altro ancora.

Zucca di Halloween

Zucca di Halloween

Chi volesse festeggiare Halloween sposandone il versante più spiritoso, anziché quello pauroso, potrà approfittarne per trasformarsi in una perfetta zucca della Notte delle Streghe. Una bellissima “jack o’ lantern”, così come vuole la tradizione, da indossare anziché impiegare come mero elemento decorativo di casa e giardino.

È innanzitutto necessario procurarsi del grande cartoncino, da cui ritagliare due forme identiche ovali, che ricordino una zucca. Queste dovranno ricoprire parte del busto e delle gambe, sia sul fronte che sul retro del corpo. Il cartoncino andrà dipinto con della tempera arancione e, quando il colore sarà asciutto, andrà rifinito con del nero in contrasto. Questo servirà sia per marcare le pieghe tipiche dell’ortaggio che per ricreare bocca, naso e occhi. I due cartoncini andranno quindi uniti con delle vecchie bretelle o del cordoncino, affinché possano essere adagiati sulle spalle. Al di sotto del cartoncino si possono indossare indumenti a contrasto verdi o neri, come una tuta oppure una calzamaglia.

Strega

Strega di Halloween

La strega è uno dei personaggi immancabili della notte di Halloween, nonché una delle figure più amate nell’immaginario collettivo. Realizzare un perfetto costume a tema è facilissimo, anche perché basta recuperare vecchi abiti dimenticati nell’armadio. È infatti sufficiente recuperare una vecchia e lunga gonna nera, una camicia bianca a contrasto e della lunga stoffa sempre nera, con cui realizzare un mantello.

Più complessa, ma non impossibile, è la creazione del cappello. Si parte ritagliando dal cartoncino un grande cerchio, che rappresenterà la base del copricapo. Il foro centrale dovrà essere sufficientemente grande per ospitare la testa. Sempre recuperando del cartoncino, arrotolato su se stesso, si crea invece un cono: quest’ultimo dovrà essere infilato nel cerchio già realizzato e fissato con della colla a caldo. Infine, si ricopre il tutto con della stoffa nera e lucida, sempre fissata con della colla oppure ago e filo.

Diavolo o demone

Halloween, demone

I più creativi, infine, si possono lanciare nel riciclo creativo per travestirsi da diavolo o da demone. La parte più semplice di questo progetto è quella della scelta dei vestiti: basterà optare per un completo elegante, di colore scuro, accompagnato da un mantello recuperato da vecchia stoffa nera e lucida. Ad esempio riciclando una gonna, da tagliare sul lato affinché possa essere sfruttata in tutta la sua larghezza.

Più difficile è creare le corna, immancabili per questo tipo di costume. La soluzione più semplice è quella di realizzare dei coni di cartoncino, su cui adagiare della carta di quotidiano a strati oppure appallottolata, per ottenere delle forme irregolari. La carta può essere semplicemente fissata con della colla a caldo. Le corna così ottenute possono essere quindi dipinte con della tempera o ricoperte con della stoffa rossa o nera. Infine, le appendici ottenute possono essere fissate su un cerchietto, affinché possano essere indossate sul capo. Il resto lo farà il trucco: sfumature di rosso per il diavolo, grigio o bianco cadaverico per il demone.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle