Corpo a mela, più rischi per la salute del cervello

Corpo a mela, più rischi per la salute del cervello

Fonte immagine: Pixabay

Chi ha un corpo con la forma a mela avrebbe un maggior rischio di infiammazione, che potrebbe raggiungere il cervello minacciando la salute: ecco perché.

Per le persone che hanno un corpo a mela vi è un rischio maggiore che il loro addome si infiammi, e questa infiammazione potrebbe raggiungere il cervello causando danni alla salute. È quanto rivela uno studio condotto dall’Università della California, che svela cause e problematiche legate a questa scoperta.

Le persone il cui grasso si accumula attorno all’addome hanno un rischio più elevato di problemi al cervello e malattie legate all’infiammazione. Al contrario il fisico a pera, che solitamente accumula grasso sui fianchi, sulle cosce e sulle natiche, avrebbe un rischio inferiore. La scoperta è stata effettuata analizzando un campione di topi per tre settimane, che come gli uomini tendono a immagazzinare adipe nell’addome, creando una forma a mela.

Dopo esser stati nutriti con una dieta ricca di grassi, e messi a confronto con altri topi che hanno seguito un regime alimentare normale, è stato scoperto che l’associazione obesità + grasso accumulato sull’addome comporta livelli più elevati di infiammazione al cervello. La colpa è del grasso, secondo i ricercatori, che recluta le cellule immunitarie dalla circolazione sanguigna attivandole verso la zona emato-encefalica.

Possibile che ciò avvenga anche nei soggetti umani, anche se secondo quanto scoperto questo rischio di infiammazione al cervello da grasso nella pancia sarebbe quasi esclusiva degli uomini: si pensa che le donne si siano evolute per avere rischi più bassi dato che la gravidanza inevitabilmente le fa ingrassare intorno alla pancia.

Il consiglio per tutelare meglio la salute di chi ha un corpo a mela è quindi quello di porre attenzione alla propria dieta alimentare, e al peso corporeo, in particolare intorno all’addome. Mantenersi in forma e con un normopeso sarebbe dunque il modo migliore per proteggere il cervello.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social