Coronavirus: voli sospesi fino alla fine di aprile

Coronavirus: voli sospesi fino alla fine di aprile

Fonte immagine: Istock

I voli da e per l'Italia sono sospesi: non si potrà più viaggiare per diverso tempo, sono queste le norme nell'epoca del Coronavirus.

E’ un dato di fatto: il Coronavirus sta mettendo in ginocchio l’economia, il turismo, poi, è sicuramente il settore più colpito a fronte di norme che prevedono, per evitare l’ulteriore diffondersi del contagio, distanze di sicurezza e limitazioni in termini di spostamenti.

Voli sospesi, le compagnie coinvolte

Moltissime le compagnie a impedire il decollo di voli da e per l’Italia: l’ultima in ordine temporale è la British Airways, che ha annunciato lo stop per via dell’estensione delle zone rosse del decreto del 9 marzo. Finora la compagnia di bandiera britannica si era limitata a cancellare parte dei suoi collegamenti fra il Regno e la Penisola a causa dalla diminuzione delle prenotazioni sullo sfondo dell’emergenza coronavirus e, successivamente, a cancellare i voli da e per Milano, Venezia e Bergamo. Gli ha fatto eco Jet2 che ha fermato i voli fino al 26 aprile.

Ryanair ha sospeso tutti i voli fino al 9 aprile, Easyjet ha scelto come data il 3. La compagnia garantirà nei prossimi giorni solo alcuni “voli di soccorso” per il rimpatrio e gli ultimi spostamenti essenziali nei due sensi (per “lavoro o salute”) nei suoi collegamenti fra Italia e Regno Unito. Air France, infine, ha sospeso dal 14 marzo al 3 aprile, cercando di limitare la diffusione del virus anche se i numeri francesi ad oggi assomigliano sempre di più a quelli italiani. L’ambienta sta tirando un sospiro dall’emissioni, ma cosa ne sarà del futuro?

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Una spiaggia riscaldata per prendere il sole in inverno