• GreenStyle
  • Salute
  • Coronavirus, studio USA: blocco attività deve durare almeno 6 settimane

Coronavirus, studio USA: blocco attività deve durare almeno 6 settimane

Coronavirus, studio USA: blocco attività deve durare almeno 6 settimane

Almeno sei settimane di blocco totale delle attività per fermare del tutto l'avanzata del Coronavirus, a sostenerlo uno studio USA.

Serviranno almeno sei settimane di stop alle attività non essenziali per arginare del tutto l’ondata di Coronavirus. A sostenerlo uno studio statunitense, pubblicato su SSRN (rivista open-source per la pubblicazione di ricerche riportanti dati preliminari), secondo il quale l’adozione di misure contenitive “aggressive” (stop alle attività, quarantena e obbligo per tutti di restare a casa, test su larga scala) porterebbe a un rallentamento della diffusione del virus in tre settimane, al controllo in un mese e infine allo stop entro 45 giorni.

Il nuovo studio statunitense sul Coronavirus è stato condotto dal Prof. Gerard Tellis della Marshall School of Business (University of Southern California), dal Prof. Ashish Sood A. Gary Anderson Graduate School of Management (University of California Riverside) e da Nitish Sood, studente di biologia molecolare e cellare (Augusta University). I ricercatori hanno analizzato i dati provenienti da 36 Paesi e dai 50 Stati che compongono gli USA.

A influire sulla diffusione, soprattutto quella iniziale, del Coronavirus anche alcuni fattori prettamente culturali, geografici e ambientali. Hanno dichiarato i ricercatori:

Dimensioni del Paese, confini, metodo di saluto culturalmente accettato (inchino contro stretta di mano e bacio), temperature, umidità e latitudine.

Positivo secondo i ricercatori sia l’approccio scelto da Italia e Stato della California, che hanno optato per il “lockdown” (la chiusura estesa di tutte le attività non essenziali), che la scelta di Singapore e Corea del Sud di puntare su quarantena e test su vasta scala. Chiaramente efficace la scelta del Cina di puntare su entrambi i sistemi.

Fonte: South China Morning Post

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit: esercizi da fare in casa (lezione 1)