Coronavirus rende impossibile monitoraggio del clima nell’Artico

Coronavirus rende impossibile monitoraggio del clima nell’Artico

Stop ai monitoraggi dei ghiacciai artici in Groenlandia a causa del Coronavirus, i dati alla ricerca secondo gli studiosi del progetto EastGRIP.

Tra i danni provocati dal Coronavirus in questo inizio 2020 figurerà anche l’impossibilità di monitorare l’andamento dei cambiamenti climatici nell’Artico. Ogni anno, di questi tempi, la Groenlandia è meta dei ricercatori coinvolti nel progetto EastGRIP. Si tratta della raccolta periodica di dati, relativi al fluire verso l’oceano dell’acqua derivata dallo scioglimento dei ghiacchiai.

Quest’anno però diverse difficoltà hanno impedito ai ricercatori di portare a termine le loro rilevazioni. A causa del Coronavirus i confini della Groenlandia risultano chiusi, rendendo quindi impossibile l’arrivo di personale dall’estero.

A incidere anche lo stop ai voli aerei e le difficoltà sanitarie, legate al collocare un gruppo di studiosi in una stazione distante circa 1.600 chilometri dal più vicino aeroporto. Ha dichiarato il Prof. Dorthe Dahl-Jensen, docente di Physics of Ice, Climate and Earth presso la University of Copenhagen e presidente del comitato direttivo del progetto EastGRIP:

Di fatto speravamo di raggiungere la roccia sottostante quest’anno, il che sarebbe supereccitante, dal momento che essere lì sotto dove il flusso ghiacciato scorre è davvero importante. Come fluisce di fatto il ghiaccio? Questo è quello che stiamo aspettando da cinque anni, il che sta accadendo quest’anno. Tutto è stato rimandato. Dovremo convivere con il non disporre di questi risultati.

Andranno persi 12 mesi di dati, che solo parzialmente potranno essere compensati ricorrendo ad esempio alle immagini satellitari. Inotre si tratterà di avere a che fare, il prossimo anno, con l’equipaggiamento sepolto dalla neve e dal ghiaccio. Strumenti che dovranno essere riparati e rimessi in funzione, con una conseguente perdita economica e di tempo.

Fonte: Deutsche Welle

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Coronavirus: 5 consigli per evitare il contagio