Coronavirus: si può andare dal veterinario?

Coronavirus: si può andare dal veterinario?

Fonte immagine: FatCamera via iStock

Coronavirus, le limitazioni introdotte dal Governo coinvolgono anche i proprietari di animali: ecco quando si può andare dal veterinario.

L’implementazione di nuove misure per limitare la diffusione del coronavirus 2019-nCoV, annunciate ieri sera dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ha comprensibilmente sollevato dubbi e domande da parte dei cittadini. In particolare dai proprietari di animali, i quali chiedono sui social network quali siano gli spostamenti e le azioni ammesse dal decreto. Si è già visto in un precedente aggiornamento quali siano le regole da rispettare per la passeggiata quotidiana con il cane, ma cosa accade in caso di problemi di salute? Si può andare dal veterinario?

Cosa prevede la legge

Il DPCM dell’8 marzo, e il successivo aggiornamento dell’11 marzo, non prevede blocchi alle attività veterinarie, considerate un servizio di prima necessità. I proprietari di cani, gatti e altri animali, infatti, potrebbero trovarsi in una condizione d’emergenza, tale da richiedere l’intervento del proprio veterinario di fiducia o il trasporto del quadrupede in clinica.

Prima di uscire di casa per raggiungere l’ambulatorio, tuttavia, è necessario scaricare l’apposita autocertificazione, affinché si possa motivare la propria uscita in caso di fermo da parte delle autorità. Ancora, solo una persona potrà accompagnare l’animale: non ci si può recare allo studio medico in compagnia di amici e parenti.

Misure di sicurezza negli ambulatori veterinari

È anche necessario tenere in considerazione come i vari ambulatori stiano implementando delle misure aggiuntive per ridurre i possibili contagi da coronavirus. Alcuni centri hanno optato per le visite unicamente su appuntamento, per evitare l’assembramento di persone nelle sale d’aspetto, altri stanno invece implementando delle postazioni all’aperto affinché i clienti possano rimanere sufficientemente distanziati. Ancora, i proprietari degli animali potrebbero non essere ammessi all’interno delle sale visita – se non in caso di effettiva necessità.

Visite dal veterinario: come comportarsi

Il consiglio è quello di telefonare preventivamente al proprio veterinario, senza presentarsi a sorpresa in ambulatorio, soprattutto se si tratta di una questione non urgente come il rinnovo di una ricetta, l’applicazione di un antiparassitario o la somministrazione di un vaccino. Telefonando si garantirà al medico la possibilità di organizzarsi e fornire un appuntamento in una fascia sicura, senza togliere spazio a interventi più urgenti.

Fonte: La Stampa

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit: esercizi da fare in casa (lezione 1)