Coronavirus: emergenza plastica per guanti e mascherine

Coronavirus: emergenza plastica per guanti e mascherine

Fonte immagine: Istock

Plastic Free lancia un appello a non abbandonare guanti e mascherine dopo averli utilizzati nell'ambiente circostante: inquinano e diffondono il Covid-19.

La denuncia arriva forte e chiara, a veicolare il messaggio è PlasticFree che in questi giorni ha documentato, fotografando, guanti e mascherine gettati a terra, fuori dalle attività commerciali, sui marciapiedi, dietro automobili parcheggiate. Il rischio? Non solo inquinamento dell’ambiente ma anche diffusione del virus.

Luca De Gaetano, Presidente dell’Associazione ha spiegato come abbandonare mascherine e guanti nell’ambiente può essere lesivo per tutti noi e ha lanciato un appello a prestare maggiore attenzione:

Secondo alcuni ricercatori statunitensi il virus sulla plastica può sopravvivere fino a tre giorni. Una tesi confermata da alcuni virologi che hanno specificato che per un completo azzeramento dell’infettività sulla plastica ci vogliono fino a 72 ore. Non dico certo che qualcuno raccoglie da terra certi rifiuti volontariamente, ma una cosa del genere mette comunque a rischio le persone, come ad esempio gli operatori ecologici. Questa quarantena rallenta i nostri ritmi e ci lascia grande spazio per riflettere. Le mascherine e i guanti monouso devono essere gettati negli appositi contenitori. L’abbandono dei rifiuti è sempre un atto irresponsabile ma, oggi, tale comportamento è incomprensibile e addirittura pericoloso.

https://www.instagram.com/p/B-Cg9YyKAsd/

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Coronavirus: 5 consigli per evitare il contagio