Coronavirus: indossare guanti non sempre aiuta

Coronavirus: indossare guanti non sempre aiuta

Fonte immagine: Pixabay

L'uso dei guanti potrebbe addirittura aumentare il rischio di contagio da coronavirus, se non impiegati correttamente: lo dice un medico.

La diffusione del nuovo coronavirus ha sottolineato l’importanza dei dispositivi di protezione, come mascherine e guanti. Le prime sono divenute addirittura obbligatorie in regioni come la Lombardia e la Toscana: chi vorrà uscire, ad esempio per fare la spesa, dovrà dotarsi di uno strumento idoneo a coprire la bocca e il naso. Nel frattempo, tantissime persone hanno deciso di optare per i guanti monouso: sono davvero utili ed efficaci?

Per quanto di primo acchito l’uso dei guanti possa sembrare utile per ridurre le probabilità di contagio, la realtà dei fatti è assai diversa. È quanto spiega un medico britannico, il dottor Karan Raj, il quale ha approfittato della piattaforma TikTok per spiegare i rischi relativi il ricorso ai guanti. Se non impiegati adeguatamente, questi dispositivi possono addirittura aumentare il rischio di contagio.

Taglia S

Guanti in lattice (100) - Taglia S

Per le mani più piccole

Guanti Monouso Addensati - set da 100 Pezzi usa e getta

Armato di pennarello rosso, il medico dimostra come l’uso dei guanti sia rischioso, perché potrebbe contribuire a una maggiore distribuzione dei germi. Poiché stimolano un senso di falsa protezione nella persona che li indossa, aumentano le probabilità di entrare in contatto con agenti contaminanti: ad esempio, dopo aver toccato dei prodotti al supermercato precedentemente maneggiati da persone positive, il soggetto potrebbe trasportare questi germi sul volante dell’automobile, sui vestiti, sullo schermo dello smartphone o addirittura sul volto. Questo perché la persona si sente al sicuro nel poter contare su una barriera che separa il virus dalla pelle delle mani, ma in realtà il contagio non avviene attraverso la cute, bensì tramite le mucose di naso, bocca e occhi. È quindi sufficiente sfiorarsi il volto con i guanti già contaminati per correre elevati rischi.

Taglia M

Guanti 100 pezzi - Taglia M

Per mani nella media

Guanti in lattice monouso ambidestri ad alta sensibilità Conf. 100pz. Tg.M

Per questa ragione, l’esperto sottolinea come l’uso dei guanti in situazioni quotidiane potrebbe essere pericoloso: più efficace lavare le mani dopo qualsiasi tipo di contatto. Ad esempio, al supermercato è molto più utile usare un gel igienizzante dopo aver riposto i prodotti nel carrello oppure preparato la busta alle casse: in questo modo il virus presente sulla cute verrà eliminato, azzerando il rischio anche quando ci si tocca inavvertitamente il volto. Per coloro che volessero comunque usare i guanti, valgono le stesse raccomandazioni: bisogna igienizzarli con l’apposito gel o con acqua e sapone dopo ogni azione a rischio contaminazione. Ancora, è necessario lavarsi a fondo le mani prima di indossarli e dopo la rimozione, per ridurre ulteriormente il rischio.

Taglia L

Guanti 100 pezzi - Taglia L

Per mani medio-grandi

Guanti in lattice monouso ambidestri ad alta sensibilità Conf. 100pz. Tg.L

Fonte: ScienceTimes

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit: esercizi da fare in casa (lezione 1)