• GreenStyle
  • Pets
  • Coronavirus: in Congo parchi chiusi per proteggere i gorilla

Coronavirus: in Congo parchi chiusi per proteggere i gorilla

Coronavirus: in Congo parchi chiusi per proteggere i gorilla

Fonte immagine: Istock

Il Parco nazionale dei Virunga, nell'Est della Repubblica democratica del Congo, vieta l'accesso per proteggere i primati dalla diffusione di Covid-19.

La notizia arriva da La Repubblica e ha dell’incredibile: nella regione africana dei Grandi Laghi l’emergenza spinge i parchi a chiudere i battenti. Il nuovo terrore anche qui si chiama coronavirus: si teme per la salute di un terzo della popolazione delle grandi scimmie. Il Parco nazionale dei Virunga, nell’Est della Repubblica democratica del Congo, vieta l’accesso a turisti, ambientalisti, studiosi fino al 1 giugno. Gli animali vanno preservati, soprattutto perché, come l’uomo sono soggetti a influenza e malattie respiratorie. I gorilla della zona sono una specie in via di estinzione: i permessi per un trekking nelle montagne dove vivono costano tra 600 e 1.000 dollari.

Paula Kahumbu, conservazionista keniana e direttrice di Wildlife Direct ha rilasciato un’intervista all’Associated Press in cui ha detto:

Tutti gli sforzi possibili vanno attuati. Sappiamo che i gorilla sono molto sensibili alle malattie umane. Di norma chi è affetto da raffreddore o influenza non può andare a vedere le scimmie. A maggior ragione ora, questa precauzione vale per portatori sani e asintomatici di Covid-19 che potrebbero mettere in pericolo i primati

https://www.instagram.com/p/B94nBWcF1Q3/

 

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Gli ululati dei lupi risuonano tra le strade del paese