Coronavirus: gli effetti su eolico e fotovoltaico nel 2020

Coronavirus: gli effetti su eolico e fotovoltaico nel 2020

Installazioni di eolico e fotovoltaico a rischio nel 2020, causa Coronavirus, secondo la società di consulenza Rystad Energy.

Gli effetti del Coronavirus si faranno sentire nel 2020 anche su settori quali l’eolico e fotovoltaico. Questa l’indicazione che arriva dalla Rystad Energy, società di consulenza norvegese, secondo la quale i due settori di punta delle energie rinnovabili andranno incontro a una vera e propria paralisi delle installazioni.

Pur in assenza di un quadro generale in tema di ripercussioni sulle fonti rinnovabili, gli analisti hanno fornito alcune stime per quanto riguarda la crescita della capacità di sviluppo di eolico e fotovoltaico nel 2020. Una situazione di sostanziale paralisi per quanto riguarda il 2020, sostiene Rystad Energy, mentre è previsto un ulteriore taglio del 10% in ottica 2021.

A pagare a caro prezzo la crisi Coronavirus saranno soprattutto i Paesi in cui era attesa la crescita maggiore nel 2020, ovvero quelli dell’Asia e dell’America Latina. Minore o quasi nessun impatto per Stati Uniti e Cina, che secondo la società di consulenza non dovrebbero andare incontro a particolari cali nelle installazioni. I dati sono basati anche sull’analisi del Foreign Exchange Market (FX, il mercato valutario), per il momento preservato attraverso specifici provvedimenti “tampone” emanati da governi e banche centrali dei singoli Stati. Ha dichiarato Rystad Energy:

Prevediamo che questi movimenti nel mercato valutario indurranno le aziende a mettere in pausa l’acquisizione di componenti chiave, generalmente acquistati in dollari statunitensi. I progetti di energia rinnovabile in Australia, Brasile, Messico e Sudafrica saranno particolarmente colpiti: quelli in fase di acquisizione potrebbero dover fronteggiare aumenti dei costi di capitale fino al 36% a causa del rapido deprezzamento delle valute locali.

Un rischio concreto secondo Rystad Energy, che ritiene plausibili effetti estesi anche ai prossimi anni:

L’impatto dei cambi decimerà le prospettive del 2021 per gli impianti solari e, nel caso dell’eolico, anche nel 2022 e oltre.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Coronavirus: 5 consigli per evitare il contagio