• GreenStyle
  • Pets
  • Cornacchie attaccano i passanti a Milano: difendono i pulcini

Cornacchie attaccano i passanti a Milano: difendono i pulcini

Cornacchie attaccano i passanti a Milano: difendono i pulcini

Fonte immagine: Pixabay

Una famiglia di arrabbiate cornacchie sta attaccando i passanti di alcune vie di Milano: a quanto pare, i volatili vogliono proteggere i loro pulcini.

Determinate a difendere i loro piccoli, un gruppo di cornacchie sta generando apprensione fra i passanti di alcune vie di Milano. Succede nel parco di Pagano, dove da qualche giorno i volatili hanno deciso di attaccare i passanti e i loro animali domestici, con colpi ben assestati grazie ai loro aguzzi becchi. Una strategia di difesa, così come già accennato, per proteggere i pulcini da poco usciti dalle uova.

A darne notizia è il quotidiano Repubblica, testata che riporta anche le immagini di alcuni di questi attacchi. Nella maggior parte dei casi, l’incontro ravvicinato con le arrabbiate cornacchie non porta a esiti negativi, tuttavia vi sono stati anche episodi di ferite importanti, tanto da rendere necessario l’intervento dell’ambulanza. In questo periodo dell’anno, le femmine della specie risultano più aggressive del solito, poiché spaventate dalla possibilità che eventuali predatori possano ferire i loro indifesi pulcini. Chiunque si avvicina troppo ai loro nidi, di conseguenza, viene visto come una minaccia da combattere senza indugi.

Il disagio dovrebbe durare ancora pochi giorni, qualche settimana al massimo: non appena i pulcini acquisiranno una minima autonomia, le famiglie di cornacchie adulte torneranno alla loro normale e pacifica convivenza con l’uomo.

Non è la prima volta, tuttavia, che nella città di Milano si verifica un simile caso. Nel 2017, ad esempio, sempre il quotidiano Repubblica aveva raccontato la storia di due cornacchie, stabili nel parco per cani Formentano, pronte ad attaccare i quadrupedi domestici impedendo loro la quotidiana passeggiata. Ai tempi si rese necessario l’intervento dei vigili del fuoco, per sigillare l’area, nonché l’esposizione di alcuni cartelli per invitare i cittadini alla massima cautela. A quanto pare le cornacchie, spaventate dopo la caduta accidentale del loro pulcino del nido, avevano deciso di difendere il piccolo volatile con qualsiasi mezzo, dimostrandosi molto aggressive.

Fonte: Repubblica

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Il pappagallo che abbaia!