Consumo di suolo in Italia: 135 mq di cemento per neonato

Consumo di suolo in Italia: 135 mq di cemento per neonato

Non si arresta il consumo di suolo in Italia, con un tasso di cementificazione che cresce più della popolazione: 135 mq di cemento per ogni nuovo nato.

Il consumo di suolo cresce più della popolazione. Questo il bilancio tratto dal rapporto ISPRA “Il consumo di suolo in Italia 2020“, appena pubblicato dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. Regione più virtuosa la Valle d’Aosta, maglia nera il Veneto.

Secondo l’ISPRA per ogni neonato vengono occupati 135 metri quadrati di cemento. A fronte di un incremento della popolazione di 420mila bambini, dato 2019, il consumo di suolo ha interessato 57mila chilometri quadrati.

La cementificazione non sta risparmiando nemmeno le aree soggette a dissesto idrogeologico, prosegue l’ISPRA. Il 2019 ha visto consumare il 10% delle aree soggette a livello di pericolosità idraulica media (P2, tempo di ritorno 100-200 anni). Il 7% considerando quelle a rischio elevato P3 (tempo di ritorno tra 20 e 50 anni).

La Regione più a rischio su questo fronte è la Liguria: la percentuale maggiore (prossima al 30%) di superficie soggetta a pericolosità idraulica che è stata impermeabilizzata. Cementificato anche il 7% delle zone a forte rischio sismico, oltre al 4% del suolo a rischio frana e di quello a pericolosità elevata.

Se qualche notizia positiva arriva dalle aree protette, con il consumo di suolo dimezzato in queste zone (61,5 ettari nel 2019), molto peggio è andata alle coste italiane. Secondo l’ISPRA i litorali d’Italia registrano un tasso di cementificazione due-tre volte superiore alla media nazionale.

Roma è prima per consumo di suolo a livello comunale, con un aumento nel 2019 di 108 ettari. A seguire il Comune cagliaritano di Uta (+58 ettari) e Catania (+48), mentre il consumo è inferiore all’ettaro/anno per Milano, Firenze e Napoli. Tra le Regioni spicca il Veneto con +785 ettari edificati, seguito da Lombardia (+642 ettari) e Puglia (+625). Poco distanti Sicilia (+611) ed Emilia-Romagna (+404).

Fonte: Adnkronos

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Letizia Lanzarotti – Lady Be