• GreenStyle
  • Consumi
  • Incentivi condizionatori: bonus mobili per chi li installa, ecco quali

Incentivi condizionatori: bonus mobili per chi li installa, ecco quali

Incentivi condizionatori: bonus mobili per chi li installa, ecco quali

Bonus mobili anche per chi installa un condizionatore a pompa di calore, a precisarlo l'Agenzia delle Entrate.

Il bonus mobili potrà essere richiesta anche da chi installerà un condizionatore a pompa di calore. A chiarirlo è l’Agenzia delle Entrate, che ha risposto alla domanda posta da un utente sul sito Fisco Oggi. La sua installazione sarebbe, spiega l’agenzia, un intervento di “manutenzione straordinaria” e come tale rientrante nei requisiti degli incentivi fiscali.

Nello specifico un condizionatore a pompa di calore rappresenterebbe, secondo quanto affermato dall’Agenzia delle Entrate, un impianto di climatizzazione invernale ed estiva. Grazie al bonus ristrutturazioni sarà possibile ottenere, per installazioni fino al 31 dicembre 2020, una detrazione Irpef pari al 50% della spesa sostenuta. Come per altre forme di incentivi la quota verrà restituita in dieci rate annuali, a partire dallo stesso anno in cui si è proceduto alla spesa.

La risposta è in linea con quanto dichiarato dall’Agenzia delle Entrate con la Circolare 11/E/2014, nella quale precisava che qualora gli interventi coinvolgano impianti tecnologici permettendo un risparmio energetico allora rispondono ai necessari criteri di innovazione.

Se il condizionatore a pompa di calore dovesse sostituire sia l’impianto estivo che quello invernale allora gli incentivi saranno più consistenti. In questo caso l’ecobonus rimborserà il 65% (fino a un massimo di 30mila euro) della spesa relativa all’intervento di installazione, fermo restando che questa detrazione fiscale non è cumulabile con il bonus mobili.

Fonte: EdilPortale

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Detersivi con scarti alimentari: ecco come realizzarli