Come riciclare le bucce di arachidi

Come riciclare le bucce di arachidi

Fonte immagine: Pixabay

Le bucce delle arachidi possono trasformarsi in una risorsa per la cura del giardino e della casa: idee e consigli per riciclarle al meglio.

Nelle bucce delle arachidi sono racchiuse molte delle proprietà benefiche di questi alimenti, che appartengono alla famiglia delle leguminose ma vengono spesso assimilate alla frutta secca. Le noccioline americane sono ricche di antiossidanti e vitamine, fenoli e caroteni che rappresentano una risorsa per la salute e soprattutto per il funzionamento dell’apparato cardiovascolare. Sprecare i gusci di arachidi non è mai una buona idea sebbene il consumo alimentare non sia consigliato. I possibili utilizzi delle sole bucce sono tuttavia numerosi: ecco le idee di riciclo più utili.

Compost e pacciamatura

Arachidi

Le bucce delle arachidi possono trasformarsi in una risorsa per realizzare il compost a livello domestico. Essendo di origine organica e avendo tempi di decomposizione breve, possono essere utilizzati per la formazione del fertilizzante adatto all’orto casalingo (attraverso la decomposizione viene rilasciato azoto, fondamentale per lo sviluppo delle piante). Un altro possibile utilizzo si basa sulla tecnica della pacciamatura, vale a dire la copertura del giardino con uno strato di materiale biologico per proteggere le piante dal gelo e dalle intemperie invernali. Lo stesso sistema può essere sperimentato anche all’interno dei vasi collocati all’esterno. Le bucce, infatti, permetteranno all’acqua di filtrare impedendo contemporaneamente la formazione del ghiaccio, preservando la salute delle radici.

Lettiera per gatti

Lettiera

Le bucce delle arachidi sono perfette anche per creare in casa una lettiera per gatti non trattata chimicamente e in grado di rispettare l’ambiente. È necessario mettere le bucce in ammollo in acqua, aggiungendo del detersivo per piatti biodegradabile. Una volta che il tutto sarà asciutto, è possibile cospargere il composto con bicarbonato di sodio.

Materiale di imballaggio

Avendo a disposizione una grande quantità di bucce di arachidi, inoltre, è possibile utilizzarle come materiali di imballaggio anche per la spedizione di oggetti fragili. Questa alternativa permette di limitare l’utilizzo di materiali non ecologici come il polistirolo o il pluriball, evitando anche di riempire le scatole da spedire con una eccessiva quantità di carta. Anche in questo caso saranno salvaguardati sia il portafoglio sia l’ambiente.

Accensione del fuoco

Fuoco camino

I gusci di arachidi sono molto infiammabili, pertanto è possibile sfruttare questa caratteristica per accendere il fuoco del camino o della stufa a legna. In questo modo si ottengono due vantaggi: si riduce l’uso degli accendi fiamma tradizionali, risparmiando sui costi, e si reimpiegano le bucce senza gettarle via inutilmente.

Idee di riciclo creativo

La particolare forma, le dimensioni contenute e l’omogeneità tra i singoli esemplari rendono i gusci di arachidi particolarmente adatti per la realizzazione di lavori di riciclo creativo. Le bucce vuote ma integre, ad esempio, possono essere colorate e trasformate in piccoli animali da decorare a piacere organizzando una originale attività per i bambini. Usate grezze e a metà, inoltre, le bucce possono essere incollate sulle pareti di un barattolo di vetro da trasformare in un utile portapenne. E ancora, perché non cimentarsi nella realizzazione di un disegno tridimensionale incollando le bucce su un cartoncino colorato? Le possibilità sono davvero infinite, basta un po’ di fantasia e una buona dose di pazienza per raccogliere e assemblare i vari pezzi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle