Come pulire l’acciaio: rimedi e detergenti naturali

Come pulire l’acciaio: rimedi e detergenti naturali

Fonte immagine: Pixabay

Rimedi naturali e detergenti casalinghi per pulire efficacemente l'acciaio, uno dei materiali più diffusi all'interno della casa: ecco come fare.

L’acciaio è di certo uno dei materiali più diffusi all’interno delle abitazioni: splendente e igienico, è spesso scelto per la sua elevata resistenza. Da questo metallo, ricavato da una lega ferrosa di carbonio e ferro, si ricavano moltissimi oggetti di uso quotidiano: da pentole e padelle ai più svariati contenitori, fino alle rifiniture per mensole, mobili e lavandini. Le superfici in acciaio non richiedono una particolare manutenzione, fatta eccezione una certa attenzione per evitare segni e graffi, ma come pulirle ricorrendo unicamente e rimedi e detergenti naturali?

Sono moltissime le alternative che la natura offre per riportare l’acciaio al suo splendore originale, rimuovendo macchie e residui anche incrostati. Molte delle proposte sono ampiamente disponibili all’interno della casa: si tratta, infatti, di prodotti presenti in tutte le dispense domestiche. Di seguito, qualche utile consiglio.

Pulire l’acciaio: rimedi naturali

Limone

Fra i rimedi naturali più indicati per pulire efficacemente l’acciaio, non si può non considerare l’aceto di vino. Questa soluzione si rivela infatti ideale per gestire le superfici fisse della casa, come il lavandino, il piano cottura e gli altri piani della cucina. Non solo renderà splendente il metallo, ma questo valido alleato presenta anche un blando potenziale antibatterico dato dalla sua acidità, perfetto quindi per rendere le superfici più igieniche. Per impiegarlo è sufficiente spruzzarlo puro sulle superfici da trattare o, ancora, in una soluzione al 50% di acqua tiepida: basterà lasciarlo agire qualche minuto e poi risciacquare con un panno inumidito.

Anche il succo di limone rappresenta una soluzione gradita per la pulizia sia delle superfici in acciaio che di pentole, padelle e contenitori vari. Sempre per l’acidità del composto, il succo dell’agrume permette di rimuovere anche lo sporco più incrostato, contemporaneamente garantendo igiene e regalando un piacevole profumo. Si può procedere semplicemente sfregando mezzo limone sulla superficie da trattare o in una soluzione al 50% di acqua tiepida, per poi proseguire con il risciacquo. Ancora, il limone esprime un’azione mirata anche sul calcare e sulle macchie d’acqua: la risposta perfetta per la pulizia dei rubinetti.

Tra gli altri rimedi naturali noti si citano il bicarbonato, suggerito anche per assorbire gli odori come quelli del fornello dopo la cottura, e qualche goccia di Tea Tree Oil per il suo potere altamente igienizzante.

Pulire l’acciaio: detergenti naturali

Bicarbonato

Per chi fosse alla ricerca di una soluzione più completa, come la creazione di un detergente completamente naturale da utilizzare in più di una occasione, le idee di certo non mancano. Una proposta efficace è quella della crema al bicarbonato, una pasta morbida che potrà essere stesa sull’acciaio per donare igiene e splendore. È sufficiente mescolare qualche cucchiaio di bicarbonato in acqua tiepida, fino a ottenere un composto morbido e malleabile, dalla media consistenza. Per chi lo desidera, è possibile aggiungere qualche goccia della propria essenza preferita, approfittando così di un piacevole profumo in fase di pulizia. Per aumentare il potere sgrassante, invece, può essere utile aggiungere al composto qualche goccia di limone.

Un vecchio rimedio della nonna, invece, riguarda l’uso della cenere – purché sia unicamente da legno non chimicamente trattato, quindi non cenere da pellet. Si prende qualche cucchiaio di cenere e lo si inserisce in una pentola ricolma d’acqua, portando il tutto a ebollizione. Si mescola fino a ottenere una pasta morbida e compatta, la si lascia riposare per qualche minuto e, quando sufficientemente fredda, la si passa sull’acciaio per rimuovere anche le incrostazioni più difficili.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cibi ricchi di vitamina A