Colesterolo: due mele al giorno combattono quello cattivo

Colesterolo: due mele al giorno combattono quello cattivo

Mangiare due mele al giorno aiuta a mantenere il colesterolo cattivo LDL sotto controllo, a sostenerlo uno studio della University of Reading.

Contro il colesterolo cattivo LDL due mele al giorno potrebbero fare la differenza. Almeno è quanto affermano i ricercatori della University of Reading, in collaborazione con la Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige, secondo i quali consumare regolarmente due di questi frutti aiuterebbe a riportare i livelli del lipide entro valori accettabili. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista American Journal of Clinical Nutrition.

Durante lo studio i ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di consumare due mele Renetta Canada al giorno, confrontando gli effetti con quelli di un normale succo alla mela (simile in termini di presenza di zuccheri e di calorie). Dai risultati ottenuto il consumo dei frutti freschi avrebbe garantito una migliore risposta da parte dell’organismo per quanto riguarda la gestione del colesterolo LDL.

I benefici sarebbero offerti, spiegano i ricercatori, dalla presenza nelle mele di fibre e polifenoli. Secondo quanto affermato dalla dott. Julie Lovegrove, tra gli autori dello studio:

I risultati mostrano che adottare un cambiamento semplice da implementare nella propria dieta potrebbe avere un impatto importante sulle misure per ridurre il rischio cardiovascolare.

Secondo quanto affermato a inizio mese dall’American Heart Association un altro rimedio naturale contro il colesterolo cattivo risulterebbero essere le lenticchie, capaci non soltanto di mantenere i valori entro la norma, ma anche di migliorare lo stato di salute dell’intestino.

Fonte: American Journal of Clinical Nutrition

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: decima lezione