Colesterolo alto: cosa mangiare, dieta e cibi da evitare

Colesterolo alto: cosa mangiare, dieta e cibi da evitare

Combattere il colesterolo alto a tavola: ecco la lista dei cibi da evitare.

Colesterolo alto: cause e sintomi comuni

Avere il colesterolo alto può essere causa di malesseri legati al sistema cardiocircolatorio. Livelli elevati nel sangue di questa sostanza possono rappresentare fattori di stress per quanto riguarda patologie come infarto, ictus e arteriosclerosi.

Il controllo dei propri valori di colesterolo è quindi una buona pratica, che può essere seguita innanzitutto a tavola con la scelta di alimenti salutari. Importante è però soprattutto ridurre, quando non evitare del tutto, l’assunzione di determinati cibi. Sull’opportunità di eliminare o soltanto ridurre le assunzioni è consigliato un consulto con il proprio medico curante.

Il colesterolo entro certi limiti è necessario allo stesso metabolismo del corpo umano. Questo perché risulta indispensabile per la costituzione delle membrane cellulari e la crescita/divisione delle stesse cellule. In più consente al fegato di produrre la bile e viene impiegato per la sintesi di ormoni steroidei come testosterone, aldosterone ed estradiolo.

Colesterolo: valori normali e rischio cardiovascolare

Vediamo, prima di tutto, quali sono i valori di riferimento delle diverse tipologie di colesterolo e il loro rapporto con il rischio cardiovascolare:

Tipologia di Colesterolo Valori Normali Basso rischio cardiovascolare Alto rischio cardiovascolare
Colesterolo Totale <200 200-239 >240
Colesterolo LDL <130 130-159 >160
Colesterolo HDL Uomini > 39
Donne > 45
Uomini 35- 39
Donne 40-45
Uomini <35
Donne <40
Trigliceridi <200 200-400 <400

 

Colesterolo alto: cibi da evitare
Fried Eggs on a plate | Shutterstock

Contenere il livello di colesterolo del sangue passa anche come detto per una dieta attenta e salutare. Ecco quali alimenti è meglio ridurre o eliminare, a seconda delle specifiche necessità.

Colesterolo alto: 10 cibi da evitare

  1. Carni grasse e insaccati: in caso di consumo di carne preferire tagli magri, per quanto riguarda gli insaccati preferire quelli poveri di grassi o ai quali la parte grassa possa essere rimossa con facilità (es. prosciutto crudo);
  2. Interiora: fegato, reni, polmoni, cervello sono tutte parti animali dall’elevato contenuto di colesterolo;
  3. Condimenti e grassi di origine animale: strutto, lardo, margarina da grassi animali e altri condimenti similari;
  4. Latte e yogurt: il latte intero rappresenta, così come lo yogurt non scremato, una fonte importante di colesterolo. Meglio quindi optare per le varianti povere di grassi come quella scremata o parzialmente scremata. In alternativa è possibile scegliere il latte di riso, di mandorle o di soia;
  5. Burro e formaggi: I latticini in genere contengono elevati livelli di colesterolo, opportuno quindi consumarli con moderazione o eliminarli del tutto;
  6. Oli vegetali saturi: da evitare l’olio di palma e quello di cocco;
  7. Uova e prodotti lavorati: le uova e i prodotti che le contengono sono da evitare, pasta all’uovo compresa. Va precisato tuttavia che sono alimenti che possono essere assunti in maniera saltuaria, con un limite però di 1-2 volte a settimana;
  8. Frutta esotica: meglio evitare, in caso di colesterolo alto, il consumo di avocado e noci di cocco;
  9. Bevande alcoliche e cibo spazzatura: l’apporto di colesterolo offerto da questi alimenti e bevande risulta eccessivo oltre che dannoso per la salute sotto molteplici aspetti. Evitare soprattutto cibi fritti e con eccesso di grassi;
  10. Caffè: il rapporto tra caffè e colesterolo risulta influenzato spesso dalla qualità del prodotto. In caso di consumo scegliere polveri di qualità e meno ricche in caffeina, limitandosi in ogni caso ad un massimo di 3 tazzine al giorno.
Cibi da evitare e cosa mangiare con il colesterolo alto
Bacon on a white plate | Shutterstock

Colesterolo alto: cosa mangiare e rimedi naturali

Contro il colesterolo è bene tenere il proprio corpo in esercizio, senza però l’obbligo di allenamenti troppo intensi. Sarà sufficiente un’attività fisica moderata, ma regolare.

Una camminata all’aria aperta di almeno 30 minuti (meglio 60′), almeno tre volte a settimana. Utile anche il ricorso alla pratica yoga come la rinuncia a vizi nocivi come quello del fumo.

Tra i rimedi naturali consigliati in caso di colesterolo alto si trova senza dubbio il tè Pu-Erh, dal sapore intenso e molto particolare che vanta inoltre proprietà immunologiche e favorisce il processo di dimagrimento. Consigliabile anche il consumo, entro il limite giornaliero di circa 28 grammi per via del contenuto calorico, di frutta secca.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Sostenibilità in agricoltura: intervista a Carlo Alberto Pratesi