Colazione: cosa mangiare per riattivare il metabolismo

Colazione: cosa mangiare per riattivare il metabolismo

Uno dei metodi più facili ed efficaci in assoluto per stimolare il metabolismo è dare priorità alla colazione: ma cosa è giusto assumere?

Nessuna grande giornata è stata affrontata nel modo giusto senza una colazione adeguata: questo pasto è fondamentale non solo per fornirci il giusto grado di energie per far fronte alle ore lavorative (e non che ci attendono) ma anche per riattivare il nostro metabolismo ed aiutarlo a lavorare correttamente. La colazione bilanciata deve comprendere carboidrati complessi o semplici, proteine e grassi. La combinazione perfetta è rappresentata per esempio da yogurt greco, cereali e frutta secca. L’ideale per una dieta equilibrata e sana prevede uno yogurt di frutta e 3/4 fette biscottate con marmellata senza zucchero.

Colazione: cosa assumere?

Colazione: cosa assumere?
Fonte: Istock

Il primo consiglio da seguire con accortezza è quello di fare colazione nel giro di un’ora a partire dal risveglio. Al momento del risveglio sono passate ben 8 o 10 ore dall’ultima volta che hai mangiato. La glicemia e, di conseguenza, il livello di energia sono bassi. È dunque fondamentale rompere il digiuno entro un’ora. Una colazione sana attiva il metabolismo e incide positivamente sull’andamento della giornata, aspettare troppo può ottenere l’effetto opposto. Colazione sì ma quale? Un pasto il più equilibrato possibile: i classici cibi da colazione (come cornetti o brioche) offrono una rapida fonte di energia, il problema però è che fanno impennare la glicemia per poi causare un forte crollo energetico. I morsi della fame si faranno sentire prima di quanto immaginiate. Scegliete frutta e yogurt e aggiungete qualche fetta biscottata, a metà mattinata potrete procedere con un nuovo spuntino in modo da reggere fino al pranzo. I carboidrati vanno assunti mangiando frutta, verdura e cereali integrali: benvenuti avocado, uova, olio di cocco, frutta secca e semi. Le omelette di verdure (possibilmente cotte nell’olio di cocco) sono un ottimo esempio di colazione equilibrata a base di carboidrati, proteine e grassi sani. La colazione ha un ruolo fondamentale nella vostra giornata: non sottovalutatela. Si consiglia di iniziare la giornata mangiando carboidrati complessi anziché semplici. I carboidrati più efficaci per attivare il metabolismo dovrebbero provenire da cereali integrali e verdure. Favoriscono un senso di sazietà più duraturo e danno energia più a lungo. Avete provato la zuppa d’avena? E’ buona e perfetta per iniziare bene la giornata.

Colazione: cosa non mangiare

Non ci sono cibi che non vanno assunti a colazione, ma è tutta questione di frequenza e di abbinamento degli alimenti. Il consiglio è quello di non scegliere mai una colazione monotematica, quindi con solo una brioche o dei biscotti perché non sarebbe bilanciata, e poi di variarla il più possibile in modo tale da non mangiare tutti i giorni la stessa tipologia di alimenti, soprattutto se si tratta di proteine di origine animale e di carboidrati raffinati. Saltare la colazione è peggio che farla nel modo sbagliato: il metabolismo ha bisogno della vostra spinta per cui rinunciate all’idea del digiuno. Inoltre evitate i cibi trattati. Gli alimenti naturali, come cereali integrali, frutta e verdura, richiedono una digestione più complessa. Questo fattore è positivo, in quanto permette di accelerare il metabolismo, bruciare calorie e mantenere un senso di sazietà più duraturo. Scegliendo la colazione giusta anche il vostro organismo ve ne sarà grato.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cibi ricchi di vitamina A