• GreenStyle
  • Auto
  • Clini: Fiat e Marchionne investano sull’auto elettrica

Clini: Fiat e Marchionne investano sull’auto elettrica

Clini: Fiat e Marchionne investano sull’auto elettrica

Corrado Clini attacca Sergio Marchionne sul suo no all'auto elettrica, segno di miopia industriale ed economica.

I nostri lettori più affezionati ricorderanno certamente alcuni vecchi articoli sulle dichiarazioni di Sergio Marchionne in merito alla tecnologia dell’auto elettrica. Non solo non la riteneva matura, ma augurava ai suoi competitor di non aver investito troppo a riguardo.

In questi giorni in cui l’AD di Fiat è sotto l’occhio del ciclone, anche questa posizione è criticata e portata ad esempio come mancanza di lungimiranza. In particolare, a portare questo affondo è stato il Ministro per l’Ambiente, Corrado Clini:

La Fiat non ha accettato di collaborare con il governo sull’auto elettrica, perché ritiene che sia un obiettivo sbagliato. Più che poco disposta a spendere ha una strategia industriale per il futuro del prodotto auto che mi pare abbastanza diversa da quella delle altre case automobilistiche europee e questo è il nodo sul quale FIAT deve darci una risposta, e sul perché il ‘no’ all’auto elettrica in Italia e in Europa quando Citroen, Audi, Peugeot stanno allestendo produzioni su scala industriale?

Insomma, se il governo si sta muovendo sulla scia del resto d’Europa, incentivando l’evoluzione tecnologica dalle auto a combustibile fossile a quelle elettriche, la Fiat a distanza di mesi sembra non aver cambiato opinione. Solo il tempo dirà chi avrà avuto ragione in questo frangente.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Fiat presenta la 500L Living a metano