Clima: riscaldamento globale, temperature +7 gradi entro il 2100

Clima: riscaldamento globale, temperature +7 gradi entro il 2100

Clima e riscaldamento globale minacciano il Pianeta più del previsto: secondo studi francesi possibile aumento temperature fino a 7 gradi entro il 2100.

Nuovi e più preoccupanti scenari riguardano il rapporto tra clima e riscaldamento globale. Secondo alcuni modelli climatici elaborati da alcuni ricercatori francesi le temperature terrestri potrebbero aumentare di 6-7 gradi entro il 2100. Secondo gli esperti ancora più ristretti i margini d’azione per limitare il fenomeno, con il punto di non ritorno fissato al 2020. Lo studio è stato presentato durante un incontro a Parigi ed è stato condotto dal Centre national de la recherche scientifique (Cnrs), dal Commissariat à l’énergie atomique (Cea) e da Météo-France.

I due modelli climatici elaborati dai ricercatori francesi contribuiranno, insieme ad altri 28, alla formulazione del rapporto IPCC previsto per il 2021. Tutto ruoterà intorno alle scelte dei governi e alle politiche climatiche che verranno adottate da adesso in poi. Nello scenario peggiore, quindi senza transizione energetica green, un’economia ancora troppo alimentata da fonti fossili porterà l’incremento delle temperature fino ai 6,5-7 gradi in più rispetto al periodo pre-industriale.

L’altro scenario è decisamente più ottimistico, quanto però irrealizzabile secondo gli stessi esperti (in virtù dell’attuale assenza della necessaria tecnologia). Si parla di uno stop al global warming entro 1,5 gradi, da ottenere attraverso una neutralità delle emissioni di CO2 su scala globale entro il 2060 e della cattura di 15 miliardi di tonnellate di anidride carbonica all’anno fino al 2100.

È però ancora possibile raggiungere gli obiettivi posti con l’Accordo di Parigi, concludono i ricercatori francesi, purché si agisca entro i prossimi 15 mesi. Non solo, le politiche climatiche dovranno essere più che mai ambiziose se si vorrà evitare lo scenario peggiore, con un aumento di 6-7 gradi rispetto all’era pre-industriale.

L’importanza di tale traguardo è indicata dagli studiosi attraverso il confronto con la situazione attuale: con appena 1 grado circa di aumento delle temperature medie globali l’umanità sta assistenza a un incremento netto delle ondate di calore mortali, delle inondazioni, delle alluvioni e dei cicloni tropicali, senza tralasciare l’innalzamento delle acque di mari e oceani.

Fonte: Daily Mail

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Un time lapse mostra come l’uomo sta distruggendo la Terra