Clima: Greta Thunberg e il sostegno di Barack Obama

Clima: Greta Thunberg e il sostegno di Barack Obama

Fonte immagine: Greta Thunberg /Twitter

Greta Thunberg ha ricevuto via Twitter il sostegno aperto dell'ex presidente USA Barack Obama, già premio Nobel per la Pace nel 2009.

Barack Obama sostiene Greta Thunberg nella sua lotta ai cambiamenti climatici. L’incoraggiamento da parte dell’ex presidente USA arriva in risposta a un tweet della giovane ambientalista svedese, che ha pubblicato una sua foto insieme al premio Nobel per la Pace 2009. Un altro sostegno importante per la promotrice dei “FridaysForFuture“, le giornate nelle quali i giovani di tutto il mondo manifestano il loro desiderio di proteggere il Pianeta.

Greta Thunberg ha inserito come commento alla foto in cui è ritratta con Barack Obama proprio lo slogan con il quale quest’ultimo condusse con successo la campagna presidenziale: “Yes, We Can”. Un “Sì, noi possiamo” che la giovane ambientalista ha applicato alla lotta ai cambiamenti climatici, affermando come sia possibile imporre un netto cambio di rotta nelle nostre abitudini e per quanto riguarda l’impatto ambientale antropico. L’ex presidente USA ha affermato, nel suo tweet di risposta:

Sì noi possiamo, Greta. Sono fiducioso grazie a te e a tutti gli altri giovani che stanno lottando per proteggere il Pianeta. Continuate così.

Un sostegno che segue l’altro importante supporto ricevuto da Greta Thunberg a fine maggio, ovvero quello dell’ex governatore della California Arnold Schwarzenegger. La giovane ambientalista e l’attore e politico hanno partecipato insieme all’R20 Austrian World Summit. Un’occasione durante la quale Greta ha fatto sentire la sua voce con un messaggio rivolto ai leader mondiali:

Fino a quando voi, i leader, continuerete a comportarvi come se tutto fosse a posto, sotto controllo, noi le persone comuni non capiremo che c’è un’emergenza. Noi giovani ci stiamo svegliando e non vi lasceremo comunque in pace.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Azioni dell’uomo contro il cambiamento climatico