Clima, Greenpeace: Trump isolato, ma serve accelerare su rinnovabili

Clima, Greenpeace: Trump isolato, ma serve accelerare su rinnovabili

Fonte immagine: Shutterstock

Greenpeace sottolinea l'isolamento degli USA sul clima emerso durante il G20 di Amburgo, affermando inoltre la necessità di accelerare sulle rinnovabili.

USA sempre più lontani dall’orientamento internazionale sul fronte dei cambiamenti climatici. Quanto emerso dal G20 di Amburgo in merito al clima segna una nuova spaccatura sul clima, secondo quanto commmentato da Greenpeace, tra Donald Trump e il resto del mondo.

Sempre più netto apparirebbe quindi l’isolamento internazionale degli USA in materia di clima e contenimento del riscaldamento globale. Una tesi rinforzata anche dalle dichiarazioni di Luca Iacoboni, responsabile campagna Clima ed Energia di Greenpeace Italia, che ha sottolineato come Trump sia apparso irrimediabilmente lontano dai rappresentanti del “G19”:

In tema di clima, quello che ormai possiamo definire il “G19” ha oggi mantenuto la posizione, definendo come irreversibile quanto sottoscritto nel 2015 durante la Cop21, nonostante la decisione di Trump di abbandonare l’Accordo di Parigi. Tutto questo è positivo ma non è abbastanza. Il “G19” avrebbe dovuto accelerare la trasformazione del sistema energetico, puntando all’abbandono di carbone, petrolio e gas. Se Parigi è stato il punto di partenza, Amburgo deve essere il momento per far nascere nuove e più grandi ambizioni.

Una chiamata a spingere verso le rinnovabili che viene indirizzata dallo stesso Iacoboni anche all’Italia nello specifico. Secondo il responsabile Clima ed Energia di Greenpeace Italia la transizione energetica verso le fonti pulite deve subire un’immediata accelerazione:

L’Italia, che attualmente ha la presidenza del G7 ed è Stato membro dell’UE, deve dimostrare più leadership e ambizione, e il primo esame sarà la Strategia Energetica Nazionale, attualmente in fase di discussione. Il governo deve abbandonare il progetto di fare dell’Italia un hub del gas, prospettiva che rischia solamente di rallentare oltremodo la transizione energetica, e puntare invece a trasformare il nostro Paese in leader nel settore delle rinnovabil.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Emma Thompson in viaggio con Greenpeace