Clima: Extinction Rebellion, al via proteste in 60 città del mondo

Clima: Extinction Rebellion, al via proteste in 60 città del mondo

Al via due settimane di proteste da parte degli attivisti di Extinction Rebellion, tra le sedi delle manifestazioni anche Roma e New York.

Hanno preso il via oggi due settimane di protesta a difesa del clima. A lanciare l’inno alla ribellione gli attivisti di Extinction Rebellion, il nucleo ambientalista che sostiene la necessità di reagire con forza nei confronti di chi tenta di distruggere il Pianeta condannando la specie umana e molte altre all’estinzione. Almeno 60 le città coinvolte in tutto il mondo, inclusa Roma.

Non soltanto Roma tra le sedi delle proteste di Extinction Rebellion, con una mobilitazione questa mattina davanti a Stazione Termini e un secondo ritrovo alle 14 in piazza Montecitorio, ma anche altre capitali come Berlino, Parigi, Londra, New York e Madrid. Potenzialmente inferiore il numero di manifestanti atteso in piazza durante le proteste, rispetto agli Scioperi per il Clima delle scorse settimane, ma nelle intenzioni dei promotori delle giornate di rabbia e ribellione contro chi avvelena il Pianeta e danneggia il clima.

Definiti sul Web i “fratelli arrabbiati di Greta”, gli attivisti di Extinction Rebellion chiedono che si mettano in campo azioni rapide e concrete per azzerare le emissioni di CO2 e degli altri gas serra entro il 2025. Hanno dichiarato su Facebook gli aderenti italiani:

Ci saremo per chiedere che si dica la verità, dichiarando lo stato di emergenza ecologica e climatica e si prendano misure immediate per azzerare le emissioni di gas ad effetto serra entro il 2025.

Mentre prendono il via le prime manifestazioni di Extinction Rebellion nel mondo in Italia e negli USA Greta Thunberg è oggetto di nuovi e preoccupanti attacchi. Negli Stati Uniti un insegnante ha espresso “rammarico” per non avere a disposizione il suo fucile da cecchino in occasione della visita della sedicenne a Iowa City. A Roma un fantoccio con le fattezze ricordanti Greta è stato impiccato a un cavalcavia, suscitando l’indignazione anche della sindaca capitolina Virginia Raggi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Un time lapse mostra come l’uomo sta distruggendo la Terra